in News

Holey Brain, il secondo album della rock band 'Birdstriking'

Di Pubblicato Novembre 13, 2017

Cinque anni tra un album e l’altro possono essere un tempo accettabile per una band veterana nel mondo rock, a cui è rimasto un numero limitato di cartucce da sparare.

Ma per un gruppo giovane con un immenso potenziale e una solida base di fan, è raro, nonché bizzarro. “Ne abbiamo passate di tutte, sia in campo musicale che fuori,” affermano Wang Xinjiu e He Fan, i fondatori del gruppo noise-rock pechinese Birdstriking. Non scherzano.

Poco tempo dopo la formazione della band, i Birdstriking hanno scalato posizioni nelle preferenze dei club della capitale cinese. Nel 2012 il trio di ventenni ha pubblicato l’omonimo album di debutto, registrato dalla leggenda locale Yang Haisong dei PK14 per l’etichetta Maybe Mars.
Il problema? Liriche come “You can control the media, but you can’t control my mind” non sono rimasti molti simpatico alle autorità e a causa di questa traccia chiamata ‘Monkey Snake’, i Birdstriking non hanno potuto distribuire il loro album in Cina.
L’esuberanza ribelle punk ha convinto Anton Newcombe, frontman del gruppo psycho-rock di San Francisco ‘The Brian Jonestown Massacre’, a pubblicare l’album dei Birdstriking sotto l’etichetta britannica ‘A Recordongs’ tre anni dopo. Lo stesso anno, i Birdstriking hanno fatto un tour di 25 date negli Stati Uniti sotto il management di Ricky Maymi, il chitarrista dei The Brian Jonestown Massacre. È stato proprio Maymi a proporre alla band pechinese di registrare un secondo album.

birdstriking 1

Il risultato è stato “Holey Brain”, inizialmente in programma per agosto 2017 per la Maybe Mars Records. Quando è stato chiesto loro se stavolta abbiano lasciato da parte i temi potenzialmente controversi, la band ha detto che l’argomento li lascia indifferenti. “Non è stato un grande problema per il nostro album di debutto, i fan più genuini avrebbero comprato il disco in ogni caso”. “Non siamo stati troppo attenti a limitare i contenuti. La scrittura è stata un processo naturale e fluido”.
“Pensiamo che le persone dovrebbero aprire le loro menti e fare entrare cose nuove,” dicono. “La gente, noi inclusi, è troppo pigra per lasciare le loro zone di comodo”. Il gruppo sta incoraggiando i propri fan ad avere “cervelli bucati” (‘Holey Brains’, titolo dell’album) e aprirsi verso la loro nuova direzione musicale, un suono più sviluppato, sebbene senza la marcata controversia del primo album. Il caos controllato del primo disco rimane e i contenuti dei testi di Holey Brains sono chiari e genuini. Invece di sollevare polemiche contro il controllo delle menti, la band canta sui problemi dei 25enni, di parenti distanti e di squadre sportive preferite.
Sarebbe troppo facile affermare che l’entusiasmo riottoso della band è stato smorzato dai limiti della censura, ma in realtà sono passati ben cinque anni dalla canzone ‘Monkey Snake’. I ragazzi hanno lasciato la scuola e hanno viaggiato per il mondo, e il trio si è trasformato in un quintetto, con Xinjiu che dalla batteria è passato alla chitarra. He Fan oggi è un fiero marito. Tutta questa crescita si riflette nei temi e nelle preoccupazioni del nuovo album.

birdstriking 2

“Crediamo che la vera musica rock rifletta quello che sei” dicono i Birdstriking. “Abbiamo scritto il primo album a 20 anni e abbiamo prodotto il secondo dopo la metà dei 20. È meno punk, più melodico e le canzoni sono pensieri profondi riguardo noi stessi, non diciamo più alla gente cosa deve o non deve fare.”

Letto 5565 volte
Joomla SEF URLs by Artio

Contattaci

Via Cavour, 56
Prato, PO 59100
ITALY
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android