in News

After the Deluge, uno spettacolo sotterraneo ad Hong Kong

Di Pubblicato Gennaio 10, 2018

L’artista visuale di Hong Kong Kingsley Ng Siu-king ha trasformato una grotta sotterranea maleodorante in un tributo artistico a un semplice e umile elemento della città: le fogne.

Per tutto il mese di gennaio, il pubblico potrà partecipare a un tour multisensoriale con After the Deluge, l'installazione dell'artista nel deposito di acqua piovana sotterraneo Tai Hang Tung di fronte allo stadio di Mong Kok nel cuore della città di Kowloon. I visitatori vengono portati all'ingresso mentre ascoltano cuffie alla musica meditativa composta dal flautista di Hong Kong Angus Lee Yi-wei. Mentre la confusione di Kowloon si affievolisce, una guida solleva una lampada da minatore e fa strada lungo un tunnel buio e leggermente inclinato. L'artista proietta un messaggio in cinese su un pilastro in fondo al pendio: "Salta giù nel punto in cui si piega lo stramazzo". È una descrizione o un'istruzione? Certamente aggiunge all'aria di trepidazione quando si entra nell’oscuro serbatoio, una caverna artificiale di 136 per 130 metri e alta quasi otto metri. Un sottile ma percettibile odore di liquame non lo rende di certo più piacevole.
Ma tutto è perdonato quando lo spettacolo inizia.

 after deluge 1

Le luci blu invadono il centro della caverna come una matrice di ventole silenziose e dall’alto scendono lunghi nastri di tessuto, disegnando una danza che imita il flusso dell'acqua. È uno spettacolo bellissimo che neutralizza il disagio che normalmente accompagnerebbe la visita a un serbatoio sotterraneo progettato per assorbire un'enorme quantità di acqua in un lampo. Ng è un artista new-media che ha talento nell'usare la luce e il suono per trasportare il pubblico lontano dalla loro esistenza quotidiana. La performance “To The Moon” (2014) lo ha visto installare abitazioni fittizie che avevano perso i loro legami con la natura all'interno del Jordan Valley Park, una ex discarica. Con “Twenty-five Minutes Older” (2016) ha trasformato due tram in due camere oscure, che viaggiavano attraverso l'isola di Hong Kong mostrando ai passeggeri delle visuali distorte delle strade all'esterno, con riproduzione di brani della novella Tête-bêche di Liu Yichang.

 after deluge 2

After the Deluge, parte del programma New Arts Power del Jockey Club, sostenuto dall'Hong Kong Arts Development Council, è nato quando Ng è stato invitato a realizzare un progetto di "homecoming" per celebrare la sua prima mostra personale nel Festival OzAsia ad Adelaide in Australia, nel 2016. La sua decisione di concentrarsi sull'alluvione è stata innescata dalla posizione di Adelaide e Hong Kong agli estremi climatici: la prima si trova in uno dei paesaggi più aridi dell'Australia, la sua città d'origine è stata sopraffatta sempre più dalle piogge torrenziali.

 after deluge 3

Il titolo cinese del progetto è "After The Great Yu", un riferimento a un antico sovrano cinese conosciuto per aver deviato il Fiume Giallo e salvato vaste aree della Cina da frequenti alluvioni.

after deluge 4

Letto 1839 volte Ultima modifica il Martedì, 09 Gennaio 2018 12:03

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android