in News

Un documentario denuncia le differenze tra dormitori universitari per cinesi e per stranieri

Di Pubblicato Luglio 11, 2018

Un breve documentario di uno studente straniero ha acceso il dibattito tra i netizen cinesi e stranieri.

"One Country, Two Dorms" è il titolo del video di 12 minuti girato in Cina dallo studente straniero Futura Costaglione per un compito di gruppo. Nel breve documentario vengono messe in evidenza le differenze di condizioni di vita degli studenti cinesi e di quelli stranieri nelle università.

studentdorm 1.jpg

Il reportage include interviste a 12 studenti - sei cinesi e sei stranieri – dell’università di Pechino e di Lanzhou, accompagnate da immagini ad effetto che mettono in risalto le diverse condizioni di vita degli studenti.

studentdorm 2.jpg

Il mini-documentario mostra che, mentre agli studenti internazionali vengono assegnate spaziose camere doppie, a volte anche dotate di bagno privato, i cinesi devono accontentarsi di anguste stanze da sei persone e sono costretti ad uscire all’esterno dell'edificio per fare la doccia. Costaglione si occupa anche dei regolamenti, come il coprifuoco e il razionamento dell'elettricità in vigore nei dormitori per cinesi, che invece non vengono fatti rispettare nelle residenze per stranieri.

studentdorm 3.jpg

Originariamente pubblicato su YouKu, il documentario è poi arrivato a Sina Weibo, dove è stato visto oltre 500.000 volte dal 28 giugno. Gli utenti della piattaforma social hanno commentato ampiamente l'argomento - alcuni si sono lamentati dell’ingiustizia dei doppi standard, mentre altri hanno riconosciuto che gli ‘expats’, pur usufruendo di maggiori vantaggi, pagano dei prezzi considerevolmente più alti per la loro permanenza nel campus.
Su Reddit, dove il documentario era stato ripubblicato, è iniziata una discussione parallela, questa volta coinvolgendo un maggior numero di utenti stranieri che hanno condiviso le loro opinioni sull'argomento.

studentdorm 4.jpg

Il ministro dell'educazione Chen Baosheng ha chiarito lo scorso anno che la Cina vuole superare gli Stati Uniti come destinazione più attraente al mondo per l'istruzione superiore entro il 2049, secondo quanto riferito da China Daily.
In effetti, negli ultimi anni la Cina ha lavorato duramente per attirare studenti internazionali, con 440.000 iscritti nel 2016 - un aumento dell'11,5% rispetto all'anno precedente. Questi sforzi includono l'aumento della copertura delle borse di studio governative e la fornitura di un ambiente di vita che possa corrispondere a quello che gli studenti espatriati hanno lasciato a casa.

studentdorm 5.jpg

Molti commenti al video sulle piattaforme online fanno uso di espressioni come ‘chongyangmeiwai’ ("che indica un atteggiamento di venerazione di tutto ciò che è straniero e l’assecondare tutte le richieste degli stranieri"), gli studenti locali intervistati nel video non sembrano risentirsi della loro situazione attuale, e sperano invece che gli studenti stranieri si sentano sempre i benvenuti nella loro patria.

Letto 179 volte

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android