in News

"Una conversazione con un altro universo", la musica di Li Daiguo

Di Pubblicato Luglio 27, 2018

Li Daiguo è una figura di spicco nelle comunità sperimentali e di nuova musica in Cina.

Concentrandosi principalmente su pipa e violoncello, Li ha lavorato come compositore e performer in tutta la Cina continentale.

La musica di Li aleggia sul bordo della realtà e del nulla, e ascoltandola, parafrasando il filosofo cinese Zhuangzi, non riesci a capire se stai sognando di essere una farfalla, oppure se tu stesso sei una farfalla, la quale sogna di essere te.

"L'improvvisazione non è un genere, perché è difficile determinare che cosa accadrà", dice Li. "Anche se ripetiamo la performance, la" riprendiamo ", non la" riproduciamo ", perciò è organica. Occorre trovare un percorso nelle tue abitudini, un metodo, da proteggere e costruire, in modo da poter sempre tornare indietro, e poi andare avanti liberamente verso un posto che non avresti mai immaginato."

 lidaiguo 1.jpg

Chi è esattamente Li Daiguo?

Innanzitutto, un musicista.

Nato nel 1981 in Oklahoma, negli Stati Uniti, da genitori cinesi e taiwanesi, Li Daiguo ha ricevuto una formazione musicale sin dall'infanzia su una varietà di sistemi e strumenti musicali, tra cui musica classica occidentale e bluegrass (violino, contrabbasso, pianoforte), musica classica cinese (erhu, pipa), musica popolare finlandese, musica carnatica, Shona Mbira e composizione e improvvisazione classica contemporanea. Dopo essersi trasferito nella Cina continentale nel 2004, Li ha iniziato a sviluppare il suo stile compositivo e la fusione di tecniche estese per strumenti a ad arco e a pizzico.

Per anni si è scontrato con musicisti di tutto il mondo e questa sfaccettata esplorazione lo ha portato a smettere di usare etichette per definirsi. Ogni volta che ascolta qualcosa di nuovo, Li lo usa per seminare il suo terreno artistico, per sollevare increspature. Non si sa mai da dove possa venire l'ispirazione", dice. "Tutto può influenzarmi in qualche modo."

Quindi qual è il modo migliore per avvicinarsi alla musica di Li?

"Per spiegare le idee dietro la mia musica potrebbero essere facilmente applicati tutti i tipi di teorie", dice. "Ma potrebbero essere anche tutte false. La verità è . . . Che non lo so! Faccio solo qualcosa che mi fa bene, al mio cuore, al mio cervello e al mio corpo. Mi fermo qui. Non ho intenzione di superare questo limite.

"Ci sono molte cose fatte senza motivo. Troppe parole, troppo poco pensiero. Le cose che vogliamo capire sono spesso al di fuori del nostro controllo, quindi è meglio fermarsi proprio al limite di ciò che puoi sentire ma non capire. Sperimentate, aggrappatevi alla vostra percezione", consiglia.

È quasi impossibile inquadrare la sua musica secondo uno schema. La sua musica sembra toccare la verità o l'essenza, come se fossero i suoni naturali delle note o le connessioni interiori tra le cose. Si avvicina al dao, ma non può afferrare la verità stessa.

lidaiguo 2.jpg

Per le esibizioni, gli strumenti più usati da Li sono pipa, violoncello e mbira (uno strumento africano che viene suonato pizzicandolo con un pollice). "Quando uso uno strumento, penso al suono e alle vibrazioni che produce. Rispetto il suo suono originale perché rappresenta un contesto storico.

Qualcuno mi ha chiesto una volta, “Al posto di usare quello mbira, non puoi ricreare uno strumento simile? Oppure sperimentare dei suoni con i pedali di distorsione? La risposta è semplice. Per me, il modo in cui lo strumento è stato originariamente costruito è già vicino alla perfezione".

Aggiunge, "Allora, perché mi esibisco con violoncello e pipa? È perché sono strumenti abbastanza comuni che molte persone sono abituate a sentire qui in Cina. C'è così tanto potenziale in questi strumenti, ma francamente, le vecchie canzoni non sono più così avvincenti.

lidaiguo 3.jpg

Ho passato gran parte della mia giovinezza con questi strumenti, comprendendo la loro estetica, quindi direi che ho imparato a parlare quel linguaggio. Ma lo ‘mbira è uno strumento più strettamente regionale. Si è evoluto a modo suo. Se in futuro avrò la possibilità di esprimermi in quel regno, lo lascerò accadere. Altrimenti, non mi falsificherò solo per fare qualcosa di nuovo."

Ciò che permette a Li di sperimentare e innovare con strumenti musicali è la sua ampia visione sulla fusione tra cultura cinese e occidentale. "La vera fusione è quando le diverse anime della musica sono combinate. Non c'è incompatibilità tra passato e presente, perché tutto scorre in un unico flusso. Finché questa fusione accade, è solo l'evoluzione di una forma tradizionale."

Attualmente vive a Dali, in Cina, città nota per le sue bellissime montagne, nuvole e paesaggi, dove può godere del brillante splendore dei grandi spazi aperti.

lidaiguo 4.jpg

“Nel mondo naturale, tutto il suono è improvvisato. Ciò che chiamiamo musica è l'aggiunta o la sottrazione da queste vibrazioni esistenti.”

“La musica è un viaggio per i tuoi sensi, è una nave, un mezzo che ti permette di visitare regni sconosciuti. È qualcosa che ti permette di sintonizzarti su esperienze interne ed esterne. La musica è indescrivibile.”

"In un certo senso, la musica è una conversazione con un altro universo", dice Li. "Uno che va al di là di tutte le chiacchiere delle nostre vite quotidiane."

Letto 15931 volte Ultima modifica il Venerdì, 27 Luglio 2018 15:19

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android