in News

La dura vita degli aspiranti attori agli Hengdian Studios

Di Pubblicato Gennaio 14, 2019

La crisi del settore ha portato a un netto calo delle attività nel mondo dell'intrattenimento cinematografico. La città di Hengdian ne ha fatto le spese.

È il fine settimana, ma le strade principali di Hengdian - una delle 11 suddivisioni della città-contea di Dongyang, provincia dello Zhejiang - rimangono stranamente silenziose e deserte. I negozi e la maggior parte dei ristoranti sono chiusi. I manifesti di film appesi ai lampioni sono un ricordo dei tempi gloriosi della città, quando presso lo Hengdian World Studios venivano girate fino a 70 produzioni cinematografiche ogni giorno.

Con una superficie di circa 70 campi da calcio, è uno dei più grandi studi cinematografici all'aperto del mondo. Ospita una replica della Città Proibita a Pechino, dei palazzi imperiali delle dinastie cinesi Ming e Qing, della vecchia Hong Kong e della vecchia Canton. Qui sono prodotti molti drama d'epoca, tra cui i conosciuti “Story of Yanxi Palace” e “Legend of Fuyao”. Lo studio attira anche molti turisti, a quali è consentito vestirsi da imperatore e farsi fotografare sul trono per 100 yuan.

hengdian 1.jpg

Al giorno d'oggi, tuttavia, la maggior parte delle produzioni sono state fermate dopo gli scandali fiscali che hanno scosso l'industria cinematografica cinese. Il giro di vite delle autorità sull'evasione fiscale tra le celebrità, che ha visto la superstar Fan Bingbing scomparire dalla scena pubblica, (prima di riapparire per saldare una gigantesca multa di 884 milioni di yuan) ha spito i produttori a porre fine alle riprese e a ritirare i loro investimenti.

Tra coloro che aspettano pazientemente la ripresa delle attività c’è Yu Peng, ragazzo estroverso e istrionico che è cresciuto guardando i film di Hong Kong ed è sempre stato attratto dall'industria cinematografica. Tuttavia, spinto dalla sua famiglia, si è arruolato nell'esercito. Da quando è tornato alla vita civile, ha lavorato per molti anni come presentatore e ballerino ineventi commerciali. Questo fino a due anni fa, quando Yu sentì che il regista Chen Kaige stava reclutando talenti per il suo film “Legend of the Demon Cat” (2017) nella sua città natale, Shenyang. A quel punto, Yu ha colto al volo l'occasione.

hengdian 2.jpg

Si è trasferito a Hengdian all'inseguimento del suo sogno hollywoodiano. È dovuto partire dal basso, impiegato all’inizio come comparsa. La sua paga giornaliera era di 70 yuan per 10 ore e un extra di 10 yuan per ogni ora di lavoro straordinario, ma quest'anno è salita a 100 yuan. "Se sei più bello, hai la possibilità di stare in prima fila in una scena di folla e ottenere una paga migliore", dice Yu.

"Da lì, si punta a ruoli di secondo piano, come uno degli eunuchi o dei servi imperiali o un soldato. Se sei fortunato, puoi salire di categoria e sperare di ottenere un ruolo in cui puoi effettivamente interagire con i principali attori."

Le possibilità di avere un ruolo da protagonista, o anche un ruolo di supporto, sono scarse, la concorrenza è spietata. Gli aspiranti attori arrivano a Hengdian da tutto il paese, in molti sperando di costruire la loro strada per la celebrità; ma altrettanti gettano la spugna e ogni giorno abbandonano il loro sogno.

hengdian 3.jpg

Per rimanere concentrato, Yu ha affittato per due anni un micro-appartamento in città e ne ha decorato le pareti con slogan per incoraggiare se stesso. Per assicurarsi di stare facendo progressi, Yu adesso interpreta solo ruoli in cui il suo personaggio ha un nome e un posto nei titoli di coda, guadagnando da 3.500 a 6.000 yuan per 15 giorni di lavoro.

Fortunatamente, il costo della vita a Hengdian è relativamente basso - il suo affitto mensile è di 600 yuan - e durante le riprese, la compagnia di produzione fornisce cibo e alloggio.

hengdian 4.jpg

La strada è lunga e piena di ostacoli, ma Yu tiene duro, nonostante qualche volta si faccia prendere dallo sconforto. Al momento sta interpretando un imperatore della dinastia Ming in un web-movie.

È un nuovo genere, in cui i prodotti finali sono distribuiti online invece che nei cinema. Rispetto ai film tradizionali, sono meno controllati dalle autorità cinesi e spesso meno costosi da realizzare, quindi molte società di intrattenimento cinesi ci stanno puntando. Non avendo il budget per assumere attori di prima fascia, si presentano anche nuoveopportunità per artisti del calibro di Yu.

Letto 1264 volte

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android