My Fever. Suoni e voci della club culture

Di Pubblicato Settembre 17, 2019

Il Centro Pecci presenta "My Fever. Suoni e voci della club culture"

una rassegna di quattro incontri in mostra per scoprire dalla voce dei protagonisti la storia della Club Culture, coniugando racconti privati a momenti salienti di questo affascinante viaggio.

Primo incontro con visita in mostra insieme a Simona Faraone e Mauro "Boris" Borella

Giovedì 19 settembre 2019

dalle ore 18.00 alle ore 19.30 visita alla mostra Night Fever
dalle ore 20.00 Dj set di Simona Faraone

Visita e Dj set inclusi nel biglietto d'ingresso alla mostra Night Fever (intero 10 euro, ridotto 7)


Nel primo incontro di giovedì 19 settembre alle ore 18.00, Simona Faraone, una delle prima donne dj d’Europa e Mauro “Boris” Borella, tra i fondatori e animatori dello storico club Link di Bologna, incalzati da Andrea Mi, accompagneranno il pubblico nelle sale della mostra Night Fever. Dopo la visita, alle ore 20.00, seguirà un Dj Set di Simona Faraone

 

simona faraone.jpeg


Simona Faraone, romana di nascita e fiorentina di adozione, è storicamente una delle prime donne ad aver intrapreso la professione di disc-jockey in Italia e anche in Europa. Ricercatrice raffinata di sonorità all’avanguardia che, dal 1987 ad oggi, esercita questa attività ponendo la musica al centro di tutto, con una lunga e rispettata "militanza" sulla scena italiana. Appartiene a quella generazione di DJ romani che alla metà degli anni 80, dopo essere cresciuti ascoltando funk e disco, furono influenzati dalla scena hip hop proveniente dagli USA e che, a Roma, trovò un’ importante corrispondenza. Da sempre attivista della club culture, ha visto nascere ed ha partecipato in prima persona a tutti i movimenti: da quello house seminale e techno-rave, alle declinazioni progressive, alle espressioni della musica elettronica contemporanea in tutte le sue infinite varianti.


Mauro “Boris” Borella nato a Genova, si iscrive al DAMS di Bologna, scegliendo l'indirizzo comunicazione. Nel 1994 contribuisce alla nascita dell'Associazione Culturale Link Project ed il centro media-culturale omonimo. Lavora al Link fino al 2005 occupandosi dell'organizzazione e della comunicazione degli eventi musicali. Dal 1995 al 2004 è stato direttore artistico di Distorsonie / DF Festival, primo appuntamento annuale dedicato alle musiche elettroniche realizzato in Italia. Lavora come project manager dello studio ONE BORIS www.oneboris.net.

Andrea Mi si diletta da molti anni di architettura, design, comunicazione e nuovi media; insegnando a Firenze in vari corsi tra I.E.D. e L.A.B.A. e curando festival come Videominuto, Fabbrica Europa e Streamfest. Scrive su varie testate specializzate e cura trasmissioni radiofoniche su Popolare Network. Il suo impegno principale (dopo Milo Mi) si chiama Mixology ed è una trasmissione radio settimanale, un podcast, uno showcase e una web label. Un paio di volte a settimana ricorda anche di essere un dj.

Letto 3359 volte

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android