Stampa questa pagina

Migrateful che sembra Masterchef ma invece serve a favorire l’inserimento sociale in UK

Di Pubblicato Maggio 17, 2020

Cosa fanno 32 aspiranti cuochi di diverse nazionalità su Zoom durante l'era Covid-19? Cucinano, imparano l'inglese, superano barriere. Grazie all'impresa sociale fondata a Londra da Jess Thompson nel 2017.

 

Migrateful è una di quelle esperienze che fanno bene alla mente e al corpo, in particolare allo stomaco. Creata nel 2017 a Londra da Jess Thompson, è un’impresa sociale che organizza lezioni di cucina etnica tenute da rifugiati e richiedenti asilo, con all’attivo una squadra di 32 cuochi provenienti da Paesi di tutto mondo, come Gambia, Libano, Ecuador, Pakistan, Siria.

 

Si tratta di rifugiati ostacolati da barriere linguistiche e sociali, di migranti che in alcuni casi vivono in Gran Bretagna da anni ma non hanno altra opportunità di parlare inglese, oppure sono richiedenti asilo che, in attesa di documenti, non possono ancora lavorare.

 

Continua a leggere: https://www.nuoveradici.world/articoli/migrateful-che-sembra-masterchef-ma-invece-serve-a-favorire-linserimento-sociale-in-uk/

Letto 1305 volte Ultima modifica il Venerdì, 15 Maggio 2020 09:00