in News

Hong Kong ha un grosso problema con la gestione dei rifiuti urbani

Di Pubblicato Maggio 15, 2017

Al termine delle lezioni all'università di La Salle a Kowloon Tong in un pomeriggio nuvoloso di marzo, le cravatte si allentano e gli studenti fanno ritorno a casa.

Ma la giornata non è ancora finita per la “squadra della salute e della protezione dell'ambiente” della scuola. Ogni giorno stanno si mettono a smistare i circa 180 chilogrammi di rifiuti prodotti giornalmente dai 1.800 studenti e dal personale come parte di un controllo di rifiuti a metà strada nel processo di smaltimento dei rifiuti. "Non è troppo disordinato", ha detto Louis Kwok Long-fung, un allievo di Form One. Il vicepresidente della squadra, Mak Ho-yeung, studente di Form Five aggiunge che pagare una tassa potrebbe essere un "ottimo modo per ridurre la produzione di rifiuti". "I fattori economici innescheranno le persone a pensare due volte prima di gettare via un oggetto".

Le bottiglie di plastica vanno in un secchio e pezzi di carta e vecchi giornali in un altro. Il più grande serbatoio è riservato ai rifiuti di cucina, che, come il resto di Hong Kong, rappresentano la quota più grande del suo mix di rifiuti solidi urbani. Alcuni di essi entreranno nel composter della scuola per essere utilizzati per il suo giardino. Ciò che non può essere utilizzato verrà inviato con il resto dei rifiuti alle discariche sempre più limite del contenimento. In un certo senso, è una rappresentazione in scala dei problemi di rifiuti più ampi della città.

Hong Kong 1

Lo smaltimento dei rifiuti urbani di Hong Kong è aumentato dell'80 per cento negli ultimi 30 anni, ben oltre il 34 per cento della popolazione. Ma la situazione nelle scuole è più ottimistica, soprattutto alla luce della road map di recente introdotta dal governo per un sistema urbano di riciclaggio entrerà a pieno regime alla fine del 2019. Secondo le disposizioni proposte, svelate il mese scorso, le residenze e gli uffici che utilizzano i servizi di raccolta dei rifiuti pubblici dovranno acquistare sacchi di spazzatura di varie dimensioni per smaltire i rifiuti. Una famiglia media di tre persone dovrebbe pagare circa HK $ 33 a HK $ 51 al mese (3-6€). Gli edifici commerciali e industriali che utilizzano servizi di raccolta privata pagheranno una "tassa" di discarica, in base al peso delle loro spazzature.

Hong Kong 2

Il segretario per l'ambiente Wong Kam-sing crede che la tassa contribuirà a indurre il cambiamento del comportamento nello smaltimento dei rifiuti e spingere la città verso il suo obiettivo di tagliare i residui solidi urbani pro capite del 40 per cento entro il 2022. Un disegno di legge sarà presentato al Consiglio legislativo in breve tempo e la tassa dovrebbe entrare in vigore nel 2019. Ma con le misure dettagliate ancora prive di chiarezza - l'esecuzione, l'assistenza ai gruppi a basso reddito, una distribuzione equa delle spese per gli affittuari commerciali che pagano a peso e il monitoraggio del fly-tipping, per citarne alcuni - non tutti sono impressionati. Per esempio, le domande rimangono, per esempio, sull'efficacia dell'applicazione in una città tanto densamente costruita con più di 41.000 edifici residenziali.

Con circa sette milioni di persone, concentrate in un'area di 2.000 chilometri quadrati, Hong Kong è attualmente il quarto posto più densamente popolato del mondo (dopo la vicina, Macao, Singapore e Monaco). Con così poco spazio è complicato costruire nuovi siti di discarica.

Hong Kong 3

Il turismo a Hong Kong ha solo accumulato la pressione demografica. Mentre le industrie della regione si sono trasferite nella Cina continentale, la regione ha fatto un'offerta attiva per attirare più visitatori dalla terraferma per aumentare la propria economia. Essa porta sulle isole circa 60 milioni di persone addizionali all'anno (quasi sette volte la popolazione permanente), con circa il 70% provenienti dalla Cina continentale. La cucina di Hong Kong e i centri commerciali sono entrambi tra le attrazioni principali, il che significa che ognuno di quei visitatori genera un sacco di cibo supplementare e sprechi di imballaggio. "Abbiamo bisogno di loro per accrescere la nostra economia, ma ci sono anche degli inconvenienti", dice Chan.

Letto 7102 volte Ultima modifica il Giovedì, 11 Maggio 2017 15:57
Joomla SEF URLs by Artio

Contattaci

Via Cavour, 56
Prato, PO 59100
ITALY
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android