Pechino sperimenta un servizio di taxi a guida autonoma

Di Pubblicato Settembre 15, 2020

Si chiama “Apollo Go” il servizio di taxi a guida autonoma da poco lanciato a Pechino.

 

Secondo Baidu, il gigante di internet che lo ha messo in funzione, il servizio è capace di fare fronte ad una varietà di situazioni di traffico complicate, come ad esempio svoltare a sinistra in assenza di semafori e segnali, che è considerata una delle maggiori sfide per la tecnologia di guida autonoma.

 

Al momento i taxi che i passeggeri possono chiamare tramite app sono 40, e coprono un'area di prova con una lunghezza totale di 700 km, collegando i principali distretti residenziali e commerciali nei quartieri Yizhuang, Haidian e Shunyi di Pechino.

 

Pur non essendo la prima città dove viene sperimentato il servizio di “Robotaxi”, il test su Pechino è di grande importanza per sviluppare un efficiente modello di trasporto intelligente cittadino.

 

Rispetto alle altre città dove Baidu aveva introdotto il servizio, come Changsha, nella provincia di Hunan nella Cina centrale, o Cangzhou, nella provincia di Hebei nella Cina settentrionale, Pechino possiede infatti la politica più rigorosa per garantire la sicurezza e l'affidabilità dei veicoli, oltre ad essere una delle prime città a mappare e regolamentare le aree di prova per i veicoli a guida autonoma in tutta la Cina.

Letto 1608 volte

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android