in News

Hong Kong scomparsa rivive nelle miniature

Di Pubblicato Gennaio 04, 2021

In una società caratterizzata da cambiamenti rapidi e precipitosi preservare ricordi e memoria è importante. Tony Lai e Maggie Chan lo fanno ricostruendo scene di Hong Kong in formato ridotto.

 


I due sono artisti nelle riproduzioni in miniatura. Sono entrati in contatto per email nel 2007 in occasione di una mostra d'arte formando un sodalizio perfetto. Lai, che ha 53 anni, è abile nella costruzione di modelli di grandi dimensioni, che sono poi arricchiti da Chan, 46 anni, che aggiunge dettagli come piatti accurati piccoli come unghie.

 

2.jpg

 

Tutte le scene sono ispirate alla vita quotidiana che si viveva ad Hong Kong negli anni passati. Lai e Chan infatti non costruiscono diorami di fantasia, ma traggono ispirazione dai loro ricordi, con l'obiettivo di suscitare in chi vede i loro lavori un senso di appartenenza.

Vediamo così strade affollate da venditori di giornali ambulanti o da carrelli che propongono cibo da strada agli spettatori che vanno nei teatri. Scene abituali fino agli anni '90, che adesso sono diventate rare e rivivono nel mondo lillipuziano dei due artisti.

 

1.jpg

 

I due non nascondono le difficoltà. I costi di affitto del laboratorio sono alti e le miniature richiedono tempo ed impegno, che talvolta non sono coperti dalle vendite. Questo è vero soprattutto nel caso di opere che richiedono materiali di alta qualità. Lai e Chan tuttavia non hanno intenzione di farsi fermare. Il loro sogno è quello che altri, più giovani, siano conquistati dalla loro arte e vi si dedichino, aiutandoli così a conservare i ricordi di Hong Kong.

Letto 10647 volte Ultima modifica il Lunedì, 04 Gennaio 2021 09:02

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android