Michael Jordan ha vinto la causa contro la cinese Qiaodan

Di Pubblicato Gennaio 05, 2021

Michael Jordan segna un punto nella lunga battaglia legale contro l'azienda produttrice di abiti sportivi Qiaodan Sports Company.

Un tribunale di Shanghai ha stabilito che il produttore cinese che ha usato il nome di Jordan come marchio per decenni lo ha fatto senza autorizzazione e con l'intenzione di fuorviare i consumatori. La Qiaodan, il cui nome è la traduzione cinese di “Jordan”, è stata condannata a risarcire il campione della somma di 46.000$ per danni emotivi e di 7.600$ per le spese legali.

 

jordan-loghi.jpg

 

L'azienda deve smettere di usare i caratteri cinesi di “qiaodan” nel nome della società e nei marchi dei prodotti, e rilasciare scuse pubbliche in stampa ed online chiarendo che non ha alcun collegamento con il giocatore di basket. Deve infine adottare misure ragionevoli per indicare e chiarire che i suoi vecchi marchi non hanno legami effettivi con il campione NBA.

Quest'ultimo punto è una concessione al fatto che la Cina non può ordinare alla società di smettere di usare il nome di Jordan. La legge sui marchi prevede che esiste una finestra di cinque anni entro cui i marchi registrati possono essere contestati, e molti dei marchi al centro della battaglia legale hanno più di cinque anni e sono tecnicamente irrevocabili.

Letto 1478 volte Ultima modifica il Martedì, 05 Gennaio 2021 15:51

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android