in News

Anime fumetti e videogiochi. I brand scoprono i personaggi virtuali

Di Pubblicato Febbraio 02, 2021

Anime fumetti e videogiochi. Sono le attività che costituiscono la cosiddetta cultura ACG (anime comics gaming) che sta diventando di tendenza in Cina e sta attirando l'attenzione dei brand del lusso.

 

 


Sono sempre di più le aziende del lusso che hanno attivato collaborazioni per portare i personaggi virtuali sui loro abiti, con l'obiettivo di intercettare i gusti dei cinesi della Gen Z.

Il target dei fan di anime e videogiochi ha caratteristiche ben definite. Si tratta di giovani istruiti e residenti in aree urbane, con un potere d'acquisto significativo. Non esitano a spendere anche trai 300 e 500 dollari al mese nei prodotti che li convincono.

Molti fan desiderano indossare abiti con i loro personaggi preferiti ed apprezzano l'autenticità e l'originalità dell'abbigliamento ACG. Dal momento che il design richiede aggiornamenti costanti, dedicano molto tempo e denaro alla ricerca delle ultime versioni, premiando i marchi che rispondono alle loro esigenze.

 
brand1.jpg
 

Uno dei più attivi è senza dubbio Gucci.

Il marchio ha attivato numerose collaborazioni nel corso degli anni In passato ha lavorato con l'autore di One Piece Oda, che ha vestito degli abiti del brand i suoi pirati in una copertina di Ellemen China, e lo scorso anno ha celebrato l'Anno del Topo con l'iconico Topolino della Disney.

 
 brand2.jpg
 

Quest'anno si è invece ispirato al fatto che il 2021 è il 50° anniversario della creazione di Doraemon, per rendere il popolare gatto spaziale giapponese il protagonista della collezione per il Capodanno Cinese 2021.

La scelta ha diviso i netizen tra chi ha apprezzato l'immagine del gatto su borse, scarpe da ginnastica ed accessori, e chi invece ha considerato l'idea come un caso di marketing pigro.

 

 

brand3.jpg

Il clamore sollevato rende l'iniziativa di Gucci ancor più esemplare. Il mercato degli appassionati di cultura ACG è ancora largamente inesplorato e può essere molto redditizio per i marchi, purché rispettino alcune condizioni.

Secondo gli analisti i brand dovrebbero puntare sul lusso e lo streetwear di livello inferiore, più in linea con le aspettative dei consumatori, ed investire in collaborazioni con marchi locali, che possono crescere. Inoltre dovrebbero sviluppare strategie di marketing che usino tecnologie avanzate nella sfera del virtuale per creare nuove esperienze per i Gen Z esperti di tecnologia.

Così facendo imarchi potranno creare connessioni emotive con i giovani, spingendoli a spendere volentieri per il marchio.

Letto 18592 volte Ultima modifica il Martedì, 02 Febbraio 2021 08:54

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android