in News

Perché i giovani cinesi scelgono di non dormire la notte

Di Pubblicato Marzo 29, 2021

Le abitudini legate al sonno sono cambiate in Cina. Secondo una ricerca la media nazionale delle ore dormite è scesa di due ore in sei anni, passando dalle 8,8 ore del 2013 alle 6,9 del 2019. Tra tutti, ventenni e trentenni sono tra quelli che dormono meno, e molto spesso per scelta.

 

 

Sempre più giovani cinesi reclamano la notte come il momento della giornata da dedicare a sé ed ai loro interessi. Schiacciati dal lavoro che occupa tutta il giorno, considerano lo stare svegli fino a tardi una forma di protesta e di vendetta contro i ritmi stressanti a cui sono sottoposti durante il giorno.

Il fenomeno è molto diffuso in Cina. L'hashtag “Perché le persone restano alzate fino a tardi” pubblicato per la prima vola a gennaio su Weibo ha raggiunto in pochi mesi 150 milioni di visualizzazioni. Ha ricevuto anche molti commenti. La maggior parte degli utenti ha rivendicato la notte come il momento in cui pensare a sé e divertirsi, giocando ai videogame o guardando serie tv.

 

no-sonno1.jpg

 

Questa protesta ha avuto conseguenze inattese, come la crescita del consumo di prodotti della Medicina Tradizionale Cinese (MTC). I giovani infatti sono consapevoli che dormire poco è dannoso per il fisico, e si rivolgono alla MTC per trovare “trucchi” che li aiutino a superare gli effetti negativi.

La tendenza ha preso il nome di “salute punk”, ed ha attirato l'interesse dei produttori di rimedi MTC.

La “salute punk” consiste nel consigliare pratiche o prodotti della MTC per contrastare le conseguenze del poco sonno. I consigli sono diversi, e variano a seconda delle esigenze. Possono essere proposti pediluvi rilassanti per aiutare a dormire, oppure creme per tonificare la pelle stanca; sono inoltre molto raccomandati i prodotti energizzanti.

 

no-sonno2.jpg

 

Molte aziende produttrici di rimedi MTC si sono attivate per far arrivare sugli scaffali i rimedi cercati dai giovani, assecondando così la tendenza a non dormire. D'altra parte, è molto difficile che questa abitudine sia abbandonata nel prossimo futuro.

La pressione sui lavoratori in Cina continua ad essere alta e niente fa pensare che diminuisca, e fino a quando i ritmi non rallenteranno i giovani cinesi continueranno a passare le notti in bianco, ritagliandosi quelle ore esclusivamente per loro.

 

no-sonno-cover1.jpg

 

Letto 1248 volte Ultima modifica il Lunedì, 29 Marzo 2021 08:25

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android