in News

Come Shanghai è diventata la capitale delle caffetterie

Di Pubblicato Ottobre 04, 2021

Shanghai è costellata di migliaia di caffè, che vendono la bevanda nei vicoli chic e lungo le strade dell'ex concessione francese fino all'area del lungomare nel Bund e ovunque nel mezzo. Per soddisfare una vasta gamma di intenditori di caffè, ci sono caffè in cui un artiglio d'orso distribuisce caffè da un buco nel muro, alcuni con un ambiente simile a una grotta e altri con un arredamento minimalista adatto per un clic selfie.

 

 

Secondo la piattaforma di recensioni dei consumatori Dianping, Shanghai ospita ora 7.673 caffetterie, comprese boutique di caffè e catene nazionali e internazionali, tutte in competizione per una fetta del mercato del caffè della città. Una ricerca pubblicata all'inizio di quest'anno dalla piattaforma di media cinese Yicai ha anche notato che secondo quanto riferito Shanghai ha più caffetterie di qualsiasi altra città del mondo, tra cui New York, Londra e Tokyo.

 

caffe-shanghai2.jpg

 

La crescente cultura del caffè di Shanghai, così come la base di consumatori in espansione, ha aggiunto diversità nella scena dei caffè della città. Oltre ai negozi indipendenti e autogestiti, la città è stata un terreno fertile per le catene di boutique locali come Seesaw, Manner Coffee e M Stand, fondate tra il 2012 e il 2017.

Tuttavia i successi di alcuni player locali sono piccola cosa rispetto a quelli ottenuti dai colossi internazionali che hanno scelto Shanghai come porta d'ingresso nel mercato della Cina continentale. Starbucks ha ora 5.100 negozi nella Cina continentale da quando ha aperto il suo primo negozio a Pechino 22 anni fa, mentre il suo concorrente canadese Tim Hortons ha aperto circa 200 punti vendita dal 2019, con altri 2.500 previsti in tutto il paese nei prossimi cinque anni.

 

caffe-shanghai3.jpg

 

Secondo gli analisti del settore la vendita di caffè è un segmento di attività altamente competitivo e troppo saturo, e sono soprattutto le piccole caffetterie a scontare le difficoltà. Per esse è difficile trovare clienti senza essere mangiati dalla concorrenza; e tuttavia ci sono molte persone a Shanghai che sono pronte a provare e pronte a perdere.

 

caffe-shanghai4.jpg

 

Consapevoli di non poter competere direttamente con i pezzi grossi, i proprietari di caffetterie tendono a diversificare la loro offerta proponendosi come negozi incentrati sulla comunità. Puntando sulla relazione nei confronti dei clienti sperano di attirare una fascia demografica diversa rispetto alle catene, che servono principalmente "caffè veloce" destinati agli impiegati, riuscendo così a continuare ad offrire le loro bevande nella capitale cinese del caffè.

Letto 4337 volte Ultima modifica il Venerdì, 01 Ottobre 2021 12:06

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android