in News

Italia e Cina unite nella lotta alla pandemia: un’amicizia radicata nella storia

Di Pubblicato Ottobre 02, 2021

L’opinione del Console Generale della Repubblica Popolare Cinese a Firenze Wang Wengang

 

Quest’anno ricorre il 72esimo anniversario della fondazione della Repubblica Popolare Cinese, il 100esimo anniversario dell’isitituzione del Partito Comunista Cinese nonché un anno pieno di novità. Con questa occasione, sono molto lieto di scrivere questo articolo per condividere la gioia di un momento tanto importante quanto particolare.

Insistere allo sviluppo e alla beneficienza del popolo


In 72 anni, grazie alla solida guida del Partito Comunista Cinese, il popolo cinese si è riuscito a dare vita alla via socialista con caratteristica cinese. A dispetto dell’emergenza sanitaria e i conseguenti danni all’economia globale, la Cina ha ottenuto una completa vittoria nella sua lotta alla povertà e si è realizzato l’obiettivo del primo centenario, vale a dire, il compimento della costruzione di una società moderatamente prospera.

Nonostante il passare del tempo, rimane sempre invariato lo spirito. I frutti conseguiti dalla Cina dipendono dalla solida guida del Partito Comunista Cinese, dalle qualità spirituali tramandate, tra cui la fermezza nella verità, la persistenza al sogno e la responsabilità nelle iniziative e missioni nonché dal tema epocale per tutti i cinesi: la realizzazione del grande ringiovanimento della nazione cinese.

Cercare la pace ed una cooperazione reciprocamente vantaggiosa


Nessun Paese può affrontare da solo l’epidemia COVID-19 diffusa nel mondo. La Cina è rimasta in collaborazione e in comunicazione con la comunità internazionale e le popolazioni mondiali, e ha fornito assistenza umanitaria laddove possibile, in modo aperto, trasparente e responsabile.

A settembre, la Cina ha fornito oltre 1.2 miliardi di dosi di vaccini a più di 100 paesi e organizzazioni internazionali e si impegnerà a fornire un totale di 2 miliardi di dosi di vaccini al mondo nel 2021.

Con azioni concrete, la Cina ha contribuito con la sua saggezza e le sue proposte alla lotta contro l’epidemia nel mondo, dimostrando la responsabilità dei Grandi Paesi e la profonda volontà di promuovere la costruzione di una comunità con un futuro condiviso.

 

italiacina2.jpg

 

Rinnovare il capitolo tra l’Oriente e l’Occidente

Cina e Italia sono due rappresentanti di spicco della cultura orientale e quella occidentale. E’ radicata nella storia l’amicizia tra di noi che favorisce la nascita dei valori comuni. Entrambi i paesi si avvantaggiano nella cooperazione, apprezzano le rispettive culture e si assistono nei momenti difficili.

Fin dal momento dello stabilimento del partenariato strategico sino-italiano, il legame dei dirigenti statali è diventato sempre più stretto. Poco tempo fa, si sono scambiati colloqui telefonici tra il presidente Xi Jinping e il premier Draghi, nonché tra il consigliere di stato e ministro degli esteri Wang Yi e il ministro degli esteri Di Maio.

A seguito del memorandum d’intesa su Belt and Road Initiative, si sono verificati molti progressi pragmatici nelle cooperazioni di vari campi. Nell’arco del 2020, il volume bilaterale di commercio ha superato 55.1 miliardi di dollari. Da gennaio a luglio di quest’anno, il volume ha già raggiunto 41.1 miliardi di dollari.

Dopo lo scoppio della pandemia di Covid-19, l’amicizia sino-italiana non solo ha resistito alla prova epidemica e i cambiamenti globali, ma ha anche raggiunto un nuovo livello. Il che conferma vividamente la amicizia tra i due paesi.

Di fronte all’epidemia, i governi dei due paesi hanno svolto positivamente cooperzioni internazionali, quali la donazione reciproca. La Cina ha mandato consecutivamente tre gruppi dei medici cinesi in Italia in modo da aiutare i locali. Inoltre, tanti cittadini cinesi hanno scelto di rimanere in Italia per affrontare l’epidemia insieme agli abitanti locali.

In base alla riattivazione dell’anno della cultura e del turismo tra Cina e Italia per l’anno prossimo, il Consolato Generale della Repubblica Popolare Cinese a Firenze, insieme alla controparte italiana, intende approfondire le collaborazioni in ogni settore, costruendo un esempio per la relazione di sviluppo tra le diverse istituzioni e culture.

 

Wang Wengang

Letto 5498 volte Ultima modifica il Sabato, 02 Ottobre 2021 09:57

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android