in News

Bienvenue en Chine: il fumetto di Zheng Tianyou che racconta la Cina agli stranieri

Di Pubblicato Gennaio 04, 2022

Prima di venire in Cina, l'artista cino-belga Zheng Tianyou non avrebbe mai pensato di poter avvicinarsi così tanto al sogno della sua vita - dirigere un film basato su una delle sue creazioni - prima dei 50 anni.

Artista di storyboard di professione, il 35enne si è avvicinato di un passo alla realizzazione del suo sogno dirigendo la seconda stagione della serie TV animata Kung Fu Wa per Tencent Video e soprattutto realizzando il fumetto "Bienvenue en Chine".

 

 Bienvenue en Chine1.jpg

 

"Pensavo che la Cina fosse come nei film western dove tutti praticano il kung fu, ma mi sono reso conto che era una impressione falsa dopo essere venuto qui quando avevo 15 anni per una vacanza", ha detto Zheng ricordando la sua prima impressione del paese che ora è diventato la sua seconda casa.

Curioso della lingua cinese, Zheng è tornato di nuovo in Cina nel 2011 per studiare la lingua e l'animazione presso la China Academy of Art di Hangzhou, nella provincia di Zhejiang, nella Cina orientale. Dopo aver terminato il suo master, Zheng non ci ha pensato due volte quando gli è stata data l'opportunità di entrare a far parte del Pear Studio, precedentemente noto come Oriental DreamWorks, dove una volta ha completato uno stage come studente.

"A quel tempo Pearl Studio stava facendo Kung Fu Panda 3 ... Lo studio è una grande azienda. Guardavo i suoi film da quando ero giovane e lavorare per loro sarebbe stata una grande opportunità per me... Ed è per questo che ho scelto di restare in Cina."

 

 Bienvenue en Chine2.jpg

 

Per caso, un giorno, Zheng si imbatté in un imprenditore franco-cinese che viveva in Cina che voleva creare un libro sulla cultura cinese in modo che le persone all'estero potessero capire meglio la cultura prima di visitare il paese.  Questo incontro ha portato alla nascita del fumetto Bienvenue en Chine.

 

 Bienvenue en Chine2 (1).jpg

 

"Il fumetto è più simile a una guida aziendale per introdurre l'etichetta cinese agli stranieri che fanno affari in Cina. Ma include anche un po' di cultura cinese, tra cui la stagione dei viaggi del Festival di Primavera in Cina", ha detto. "In Francia e Belgio, abbiamo ricevuto molte recensioni positive. Anche i lettori cinesi hanno detto che è davvero realistico", ha detto Zheng, notando che i fumetti sono pubblicati in francese, ma che stanno prendendo in considerazione le versioni inglese e cinese.

 

 Bienvenue en Chine4.jpg

 

Dopo il successo dei fumetti, Zheng ha pensato di disegnare alcuni fumetti più direttamente collegati alla sua vita in Cina, ma attualmente vuole concentrarsi maggiormente sulla regia della serie TV. "È fantastico vedere il rapido sviluppo del mercato dell'animazione cinese. Abbiamo avuto un grande film che è uscito in Cina di recente, sono quello che sono ... penso che potrebbe essere uno dei migliori film che ho visto quest'anno ."

Letto 418 volte Ultima modifica il Lunedì, 03 Gennaio 2022 12:18

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android