Il regista Gu Xiaogang annuncia il seguito di "Dwelling in the Fuchun Mountains"

Di Pubblicato Gennaio 14, 2022

Il regista cinese Gu Xiaogang ha annunciato il seguito del suo primo lungometraggio “ Dwelling in the Fuchun Mountains ” – che aveva chiuso la Settimana della critica di Cannes nel 2019 – dal titolo “ Dwelling by the West Lake ”.

 

Il film sarà prodotto da Chuxiao Pictures e produttore esecutivo da Chen Caiyun, su una sceneggiatura del romanziere Guo Shuang. Lo scrittore ed esperto di tè Wang Xufeng, vincitore del premio per la letteratura Mao Dun, fungerà da "consulente letterario".

“Coloro che hanno visto 'Dwelling in the Fuchun Mountains' sanno che il film termina con le parole 'Fine del primo volume', quindi spesso mi viene chiesto se il secondo volume sarà il suo sequel. Ma in realtà il secondo volume è una storia completamente nuova che si svolge in un ambiente completamente nuovo", ha detto Gu in una dichiarazione pubblicata dal Qianjiang Evening News.

 

dwelling1.jpg

 

La nuova storia è ambientata nella città natale di Gu, Hangzhou, capitale della provincia costiera dello Zhejiang, tra l'iconico parco del Lago Occidentale della città e le circostanti colline del tè, famose per la produzione del tè Longjing Dragon Well. "Questo sarà un film legato al tè", ha detto Gu, affermando che sperava di "penetrare in profondità la cultura tradizionale cinese" e "scoprire la propria forma [cinese] di estetica cinematografica" con il suo lavoro. Ha spiegato che il carattere cinese del tè ha ispirato il titolo poetico in lingua cinese del film "草木人间".

 

dwelling2.jpg

 

Il film è una rivisitazione della famosa storia popolare buddista cinese su un ragazzo di nome Mulian che salva sua madre dall'inferno, considerata una parabola sulle virtù della pietà filiale. Quando la madre di Mulian viene mandata all'inferno a causa di misfatti durante la sua vita, Mulian irrompe negli inferi per salvarla, riuscendo infine dopo diverse vite di sforzi.

Gu collocherà tutto questo in un contesto moderno, attraverso la storia di una madre di nome Moss Flower e suo figlio Mulian.

“In termini di genere, il film aggiunge alcuni elementi del crimine a un caldo dramma familiare. [Spero di] tradurre la classica leggenda di madre e figlio usando gli attuali temi del realismo sociale", ha detto.

Letto 112 volte Ultima modifica il Giovedì, 13 Gennaio 2022 11:58

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android