in News

Cibo per l’anima: la cultura dà impulso all'industria alimentare cinese

Di Pubblicato Giugno 22, 2022

Sebbene anche l'industria della ristorazione cinese, come molte altre industrie, sia stata colpita dalla pandemia, adesso si sta riprendendo, ricevendo una spinta inaspettata dalla crescente passione delle persone per il patrimonio culturale immateriale del paese.

Usando ingredienti semplici come pasta, un po’ di frittura e varie verdure per dare colore, il giovane chef Chen Xiaodong riesce a servire ai suoi clienti un panino a forma di testa di leone.

Questo piatto innovativo ha rapidamente conquistato i social media cinesi per la sua unicità. Chen è stato ispirato nella preparazione del piatto dalla tradizionale Danza del Leone della provincia del Guangdong, nella Cina meridionale, dove è nato e cresciuto. Contando gli anni in cui ha studiato in una scuola professionale a Foshan, una città della Cina tra le più famose per il cibo delizioso, lavora nel settore della ristorazione come chef da sette anni ormai.

"Sembra abbastanza facile, ma in realtà mi ci è voluto un giorno intero per finire quando ho avuto l'idea per la prima volta", ha detto Chen.

Dopo aver preso parte a innumerevoli concorsi internazionali di catering, il sogno più grande del 22enne era quello di portare elementi tradizionali cinesi nel suo lavoro, quindi ha pensato subito alla danza del leone, con il suo stile caratteristico del Guangdong.

 

cibocultura2006-2.jpg

 

Alcuni esperti affermano che negli ultimi decenni l'industria alimentare tradizionale cinese, in particolare il settore degli snack, è in declino.

I motivi variano. La seria omogeneizzazione del cibo offerto nei punti panoramici, l'eccessiva mercificazione e la varia qualità del cibo hanno tutti contribuito al declino al punto che le persone temono che il cibo regionale sia sul punto di essere cancellato.

Uno degli esempi più tipici è Wangfujing Snack Street a Pechino, oggi una località turistica molto popolare. Dopo la ristrutturazione nel 2000, molti residenti hanno affermato che il luogo ha perso la sua posizione di presidio di difesa del cibo locale di Pechino, portando inoltre problemi di salute e ingorghi.

 

cibocultura2006-3.jpg

 

Per cambiare le cose, molte persone del settore hanno iniziato ad associare varie cucine regionali con la cultura tradizionale a cui le persone sono interessate, come la combinazione di Chen tra gnocchi e danza del leone.

Negli ultimi anni, il patrimonio culturale immateriale della Cina ha assunto una posizione di rilievo nel settore della ristorazione.

Leggendo il documento "Ottavo lotto di articoli rappresentativi del patrimonio culturale immateriale provinciale" pubblicato alla fine di maggio dal governo provinciale del Guangdong, si nota che il 30 per cento degli articoli elencati appartengono alla categoria alimentare.Ci sono più piatti locali elencati come parte del patrimonio culturale immateriale del paese che mai.

 

cibocultura2006-1.jpg

 

Questi piatti tendono a seguire determinate tendenze geografiche, ad esempio, la maggior parte dei piatti di pasta nell'elenco proviene dalla Cina settentrionale, mentre il dim sum domina la Cina meridionale.

"Dobbiamo ammettere che quando il cibo e il patrimonio culturale immateriale sono legati, allora non si tratta più solo di cibo, ma anche di eredità culturale e di promozione. Quando i commensali vedono un determinato piatto, possono immediatamente pensare al luogo da dove è arrivato ed alle storie dietro di esso", ha osservato Chen.

 

 

Originally published on Passion for culture boosts China’s food industry

Letto 128 volte Ultima modifica il Martedì, 21 Giugno 2022 14:55

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android