in News

La rivoluzione dello streaming musicale in Cina

Di Pubblicato Luglio 25, 2017

La branca musicale del gigante internet cinese Tencent Holdings sta scommettendo sui compositori e musicisti originali per ampliare le proprie offerte di contenuti per diventare la Spotify della Cina, in un mercato storicamente ostacolato dalla pirateria.

La compagnia di intrattenimento musicale di Tencent (TME) ha promesso di "sostenere la costruzione di un nuovo ecosistema musicale originale indipendentemente dal costo" in una campagna che è stata progettata per aiutare l'azienda ad attirare più compositori e musicisti sulle piattaforme. Come Spotify, TME sta investendo in colpi di scambi con proprietari di contenuti e con musicisti per attirare più ascoltatori e abbonati. Nel mese di maggio, TME ha annunciato un ampliamento della propria attività di streaming musicale attraverso un accordo di licenza con Universal Music Group. L'accordo lo rende il principale distributore in Cina per dischi e artisti affiliati a Universal.

Chiamata il “progetto dei musicisti di Tencent”, TME ha dichiarato che la nuova campagna mira a aiutare i compositori e musicisti in Cina a ottenere il rispetto e il rendimento monetario che essi meritano. "Il nostro obiettivo è quello di garantire che i compositori e musicisti sulle nostre piattaforme abbiano un reddito totale di 500 milioni di yuan (74 milioni €) in tre anni", ha dichiarato Cussion Pang, CEO di TME, senza divulgare alcuna cifra sugli di investimenti . Secondo Pang, circa il 60 per cento dei compositori e musicisti della Cina guadagnano un reddito mensile inferiore a 2.000 yuan, e circa l'80 per cento del loro lavoro non è stato ascoltato né diffuso.

 tencent 1

Entrando nel programma Tencent, i compositori ei musicisti saranno dotati di un servizio di tutela dei di diritti alla grande promozione e distribuzione della musica consentita dai dati. L'espansione di TME arriva nel momento in cui le azioni di Tencent Holdings a Hong Kong sono aumentate dell'1,8 per cento a un record di HK $ 302,20, generando un valore di mercato di HK $ 2,87 miliardi (367 miliardi di dollari USA) per la società con sede a Shenzhen. Tencent è già il principale player di musica digitale in Cina dopo aver fuso il suo business di streaming musicale con il leader di mercato China Music Corporation lo scorso anno. Distribuisce la musica attraverso i suoi tre servizi di streaming online - QQ Music, KuGou e Kuwo, e detiene il 60% del mercato della musica online in Cina, secondo quanto riporta la società di ricerca di mercato iiMedia.

La Federazione Internazionale dell'Industria Fonografica descrive la Cina come "una cultura non sviluppata rispetto al pagamento dei diritti musicali e un paese ad alto rischio pirateria", ma dichiarano anche che c'è "speranza di ulteriore crescita negli anni a venire in quanto etichette e servizi lanciano iniziative per creare un modello a pagamento per la musica ". Con una base di utenti online di oltre 650 milioni, il mercato della musica in Cina è in procinto di salire a 460 milioni di dollari nel 2020 rispetto ai 119 milioni di dollari nel 2015, riporta PwC.

Letto 7071 volte Ultima modifica il Lunedì, 24 Luglio 2017 16:53
Joomla SEF URLs by Artio

Contattaci

Via Cavour, 56
Prato, PO 59100
ITALY
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android