Nelle scorse settimane è stato divulgato un rapporto sul trattamento dei dati personali delle mini-app cinesi e su eventuali problemi per la privacy degli utenti.

 

Il rapporto ha esaminato 52 mini-app ampiamente usate su piattaforme di hosting, tra cui l'app di messaggistica WeChat, il servizio di pagamento mobile Alipay e l'aggregatore di notizie Toutiao. I ricercatori hanno scoperto che il 25% delle mini-app condivideva i dati degli utenti con terze parti e il 94% non ha informato gli utenti su come disattivare questa opzione. Solo il 38,5% delle mini-app aveva proprie politiche sulla privacy, che tuttavia erano spesso in conflitto con il contratto dell'utente con l'app host. Solo una delle 52 mini-app valutate ha chiesto agli utenti di accettare i termini sulla privacy.

 

https___s3-ap-northeast-1.amazonaws.com_psh-ex-ftnikkei-3937bb4_images_1_1_5_0_26850511-1-eng-GB_crane.jpg

 

Le mini-app sono esplose in modo particolare durante l'epidemia di COVID-19 quando sono state impiegate tra le altre misure per il controllo delle epidemie; tuttavia la richiesta di dati personali come nome, numero di identificazione governativa, data di nascita e persino dati facciali ha portato a truffe e ad altri problemi di privacy.

 

In attesa che il governo cinese emani leggi chiare per risolvere questi problemi, al momento spetta agli utenti vigilare su come le app trattano i dati e in particolare su come i sistemi di riconoscimento facciale utilizzano, archiviano e condividono i dati biometrici.

Il Chaoshan è una regione costiera nella provincia orientale del Guangdong che confina con la provincia del Fujian. Nel corso dei secoli ha coltivato una lingua ed una cultura uniche, ed ha sviluppato forme di artigianato di alta qualità.

 

5f642381a31024adbd94d401.jpeg

5f642381a31024adbd94d404.jpeg

 

Una delle arti in cui si sono specializzati gli artigiani locali è l'intaglio di oggetti di legno, che stupiscono le persone per la loro raffinatezza, gli strati dorati ed i colori vivaci.

 

5f642381a31024adbd94d407.jpeg

5f642381a31024adbd94d40a.jpeg

 

Gli artigiani mostrano tutta la loro abilità nella produzione di oggetti di uso quotidiano, prodotti in materiale pregiato, che abbelliscono le case delle persone. I diversi modelli riflettono gli stili di vita cari alla popolazione locale, oltre ad illustrare racconti popolari e storie menzionate nei testi classici cinesi, e sono stati raccolti in collezioni di numerosi musei del Guangdong.

Il China Music Billboard è uno dei premi più influenti per la musica pop cinese.

 

L'edizione di quest'anno è stata anticipata dallo spettacolo di varietà Top Rongyao Shike, trasmesso sulla China Central Television.

 

jikekunyi.jpg

 

Lo spettacolo di otto episodi è stato pensato come un programma speciale per promuovere il premio, e come segno della ripresa dell'industria dell'intrattenimento cinese dopo la pandemia: per questa ragione hanno partecipato alcuni dei musicisti più famosi del paese, inclusi il cantautore Hao Yun, il cantante folk etnico Yi Jike Junyi e la rapper Mao Yanqi (alias VAVA).

 

La prima puntata dello show è andata in onda il 12 settembre e proseguirà fino alla cerimonia di premiazione del Music Billboard 2020, prevista per novembre; a metà ottobre invece ci sarà la selezione dei 15 vincitori.

 

VCG111141754671-Cropped.jpg

 

L'importanza del premio è sottolineata dal fatto che sia ospitato da China Media Group, il più grande sistema di trasmissione del paese, e questo rende ottimista il direttore generale dello spettacolo sul sostegno che arriverà alla manifestazione da parte dei produttori.

È stata inaugurata a metà settembre presso il Museo di Shanghai la mostra "The Baoli Era: Treasures from the Tang Shipwreck Collection" che espone per la prima volta in Cina la più grande collezione di manufatti della dinastia Tang ritrovati fuori dal Paese.

 

5f6174fce4b0df9ce1fb4087.jpg

 

I reperti sono stati recuperati dal relitto di un dau mercantile che navigava tra la Cina e gli stati del mondo arabo nel IX secolo, e che è affondato al largo della costa dell'isola indonesiana di Belitung. La imbarcazione a vela araba trasportava esportazioni Tang composte da specchi in ceramica, oro, argento e bronzo, e il suo ritrovamento conferma la grandiosità del commercio marittimo tra Oriente ed Occidente nel IX secolo.

 

5f6174c8e4b0df9ce1fb407d.jpg

 

Presentata congiuntamente dal Museo di Shanghai e dall'Asian Civilisations Museum di Singapore, la mostra raccoglie 168 oggetti selezionati dalla collezione del museo di Singapore, tra cui rarità come i piatti blu e bianchi, il leggendario specchio Jiangxin, ed altri manufatti in oro ed argento. L'esposizione sarà visitabile fino al 10 gennaio 2021.

 

5f617488e4b0df9ce1fb4074.jpg

 

Pagina 1 di 85

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android