Privati ed aziende potranno avere portafogli digitali in yuan: diverse banche di Shanghai hanno offerto questa possibilità ai soggetti interessati.

Precedentemente lo yuan è stato disponibile solo durante periodi di prova limitati e per persone selezionate per mezzo di una lotteria. Adesso numerosi istituti tra i quali la China Construction Bank, la Bank of Communications, la Bank of China e la Postal Savings Bank hanno aperto il servizio ad aziende o privati che ne facciano richiesta.

Le procedure di accesso al servizio non sono uniformi. La Bank of Communications di Shanghai ad esempio prevede che il cliente privato si identifichi con nome, numero di telefono e sistema operativo mobile, per poi procedere con controlli KYC presso la Banca popolare cinese, che possono richiedere una o due settimane. Il codice QR basato sulla posizione assicura l'accesso al servizio esclusivamente per i residenti di Shanghai.

 

yuan-digitale.jpg

 

Alle aziende viene invece richiesta l'identità di azienda e la licenza commerciale, sebbene alcune banche possano richiedere anche l'apertura di un conto bancario aziendale presso di loro.

L'uso dello yuan digitale è molto simile all'utilizzo di Alipay per pagare e per piccole somme protegge anche la privacy dell'utente. Per transazioni di questo genere non sono richiesti dati come numero di telefono, nome ed identità, che possono invece essere necessari in caso di importi di grandi dimensioni al fine di evitare il riciclaggio di denaro.

Nelle scorse settimane è stato divulgato un rapporto sul trattamento dei dati personali delle mini-app cinesi e su eventuali problemi per la privacy degli utenti.

 

Il rapporto ha esaminato 52 mini-app ampiamente usate su piattaforme di hosting, tra cui l'app di messaggistica WeChat, il servizio di pagamento mobile Alipay e l'aggregatore di notizie Toutiao. I ricercatori hanno scoperto che il 25% delle mini-app condivideva i dati degli utenti con terze parti e il 94% non ha informato gli utenti su come disattivare questa opzione. Solo il 38,5% delle mini-app aveva proprie politiche sulla privacy, che tuttavia erano spesso in conflitto con il contratto dell'utente con l'app host. Solo una delle 52 mini-app valutate ha chiesto agli utenti di accettare i termini sulla privacy.

 

https___s3-ap-northeast-1.amazonaws.com_psh-ex-ftnikkei-3937bb4_images_1_1_5_0_26850511-1-eng-GB_crane.jpg

 

Le mini-app sono esplose in modo particolare durante l'epidemia di COVID-19 quando sono state impiegate tra le altre misure per il controllo delle epidemie; tuttavia la richiesta di dati personali come nome, numero di identificazione governativa, data di nascita e persino dati facciali ha portato a truffe e ad altri problemi di privacy.

 

In attesa che il governo cinese emani leggi chiare per risolvere questi problemi, al momento spetta agli utenti vigilare su come le app trattano i dati e in particolare su come i sistemi di riconoscimento facciale utilizzano, archiviano e condividono i dati biometrici.

Eurocommercial Properties ha siglato un accordo con Alipay, la più grande piattaforma di pagamento mobile al mondo facente capo al gruppo Alibaba, per offrire ai numerosi clienti cinesi che frequentano gli shopping centres il mezzo di pagamento a loro più famigliare.

 

Il primo test partirà al Centro Commerciale I Gigli che ha sviluppato una strategia di marketing ad hoc sul turismo cinese che ha il capoluogo fiorentino fra le mete preferite durante il soggiorno nel nostro paese. I Gigli, uno dei più importanti shopping centre italiani con la presenza di brand leader nazionali ed internazionali, tra cui Primark, Apple, Coin, H&M, Zara, OVS, Mercato Centrale, Mediaworld, in occasione del Capodanno cinese si proporrà al mercato asiatico, attraverso una serie di soluzioni dedicate.

 

Eurocommercial Properties e Alipay hanno programmato un’iniziativa congiunta con l’obiettivo di promuovere lo shopping all’interno dei 134 negozi presenti nella struttura. Dal 25 Gennaio all’8 Febbraio, i turisti cinesi che acquisteranno presso l’infopoint tramite la piattaforma Alipay, una Gift Card del valore di 100 euro, beneficeranno del 30% di sconto su tutti gli acquisti. Il centro I Gigli incentiverà inoltre l’utilizzo del circuito Alipay in tutti i punti vendita per offrire un’esperienza di shopping sempre più smart e mobile friendly.

 

Stefano De Robertis, Responsabile marketing di Eurocommercial Properties Italia, dichiara:

“L’iniziativa, prima in Italia nel settore Centri Commerciali, risponde all'obiettivo di intercettare i flussi turistici cinesi, comunicando attraverso canali digitali più abituali per i consumatori cinesi e sviluppando nuove modalità di ingaggio. In tal senso, contestualmente all’accordo con Alipay, ulteriori collaborazioni sono state attivate per garantire tutti gli standard necessari richiesti dai turisti, come la certificazione di Welcome Chinese, emessa dalla China Tourism Academy (CTA), unica riconosciuta dal governo cinese. I Gigli è stato il primo ed al momento unico Centro Commerciale in Italia ad ottenerla.”

 

Pietro Candela, Responsabile sviluppo del mercato italiano Alipay, ha aggiunto:

“La collaborazione con Eurocommercial è fondamentale per lo sviluppo di Alipay in Italia, perché dimostra che Alipay può diventare uno strumento di ingaggio della clientela cinese anche al di là del target turistico. Firenze oggi infatti rappresenta la città con maggiore numero di utenti Alipay, grazie a una folta presenza di studenti e di una intraprendente comunità locale che si aggiunge all’elevato traffico turistico. I Centri Commerciali rappresentano non solo un’occasione per lo shopping, ma anche un punto di incontro importante per i brand che vogliono essere sempre più visibili ai clienti internazionali.”

 

Roberto Fraticelli, Director di Eurocommercial Properties Italia, afferma:

“Eurocommercial Properties sta adottando progressivamente soluzioni tecnologicamente avanzate per consentire una user-experience sempre più funzionale e adatta ai Centri Commerciali. L’ambizioso obiettivo di attrarre e fidelizzare la clientela cinese grazie alla partnership con Alipay, sottolinea la costante attenzione della nostra società verso nuovi segmenti di potenziale clientela, utilizzando strumenti di marketing personalizzati in funzione delle esigenze dei propri visitatori. Ringrazio Alipay per aver scelto la nostra società per lo sviluppo di questo progetto che vorremmo estendere anche ad altre realtà commerciali del gruppo.”

 

Eurocommercial Properties N.V. è una società di investimento quotata alla Borsa Euronext di Amsterdam da oltre 25 anni, uno dei maggiori specialisti europei di Centri Commerciali, con un portafoglio di proprietà di € 4,2 miliardi in Francia, Italia, Svezia e Belgio.

Alipay, società di Ant Financial Services Group, è la più grande piattaforma di pagamento online al mondo. Fondata nel 2004, attualmente serve oltre 1,2 miliardi di utenti. Nel tempo Alipay è evoluta da e-wallet a abilitatore di servizi lifestyle. Gli utilizzatori possono infatti prenotare taxi, hotel, comprare biglietti del cinema, pagare bollette, fissare appuntamenti col medico o essere seguiti nella gestione patrimoniale direttamente tramite app. Oltre ai pagamenti online, Alipay sta rafforzando la propria presenza nei negozi sia in Cina che nel mondo. All’estero, la piattaforma è diffusa in oltre 50 paesi ed offre servizi diversificati ai turisti cinesi. Alipay offre il servizio di tax refund in 35 paesi. Alipay lavora con oltre 250 fra istituti finanziari e fornitori di soluzioni di pagamento a livello globale per facilitare gli acquisti dei viaggiatori cinesi all’estero e su siti di e-commerce cinese. Alipay attualmente supporta 27 valute differenti.

Attingendo alla forza della sua piattaforma e della sua rete, Alipay rafforza continuamente la collaborazione con i partner per offrire sempre nuove opportunità

Pagina 1 di 3

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android