“Tenet” di Nolan sarà proiettato in Cina.

 

Al momento non si conosce la data ufficiale, ma dovrebbe essere annunciata a breve: il film ha infatti ottenuto le approvazioni dal governo cinese, e già circola un poster in cinese, dove la tagline “time runs out” (il tempo sta per scadere) è stato modificato aggiungendo un invito ad invadere i cinema.

 

La Cina è di gran lunga il mercato estero più importante per i film di Christopher Nolan. Se si escludono “Batman Begins”, uscito quando il mercato cinematografico era ancora agli inizi, “Dunkerque” e “Batman. Il cavaliere oscuro – il ritorno”, dove la Cina è stata seconda dopo il Regno Unito, tutti gli altri film prodotti o girati da Nolan hanno ottenuto in Cina gli incassi più alti rispetto a quelli degli altri paesi.

 

Le aspettative sono perciò molto alte, e probabilmente indurranno le autorità a consentire per la pellicola un'eccezione rispetto alle linee guida per la riapertura.

 

Il National Film Bureau ha stabilito che i cinema non proiettino film più lunghi di due ore, e “Tenet” dura due ore e 31 minuti.

 

maxresdefault.jpg

 

L'applicazione della normativa è tuttavia abbastanza elastica. Diversi cinema in regioni con livelli di attenzione bassi verso il Covid-19 hanno ricevuto maggiori margini di libertà e stanno proiettando film di durata superiore alle due ore: tutti gli otto film di “Harry Potter” superano la lunghezza consentita e sono comunque proiettati nell'ambito dello Shanghai International Film Festival.

 

Ed anche altre sale, per incentivare il pubblico a tornare al cinema, stanno proiettando blockbuster di durata superiore alle due ore come “Interstellar” dello stesso Nolan oppure titoli locali come “Operation Red Sea”.

A più di un mese dalla ripresa del campionato di basketball 2019-20, ricominciato il 20 giugno scorso in arene prive di pubblico, la Lega apre gli stadi al pubblico.

 

La Chinese Basketball Association (CBA) ha infatti dichiarato che consentirà al pubblico di guardare le partite negli stadi, ha aperto la vendita dei biglietti a partire da oggi 31 luglio.

 

ee3814632ada4892abe26ad5c6cdb026.jpg

 

Gli spettatori dovranno seguire delle norme di sicurezza molto rigorose: dovranno avere almeno 12 anni ed essersi sottoposti ad un test sulla positività al COVID-19 nelle ultime 48 ore. Il test potrà essere prenotato al momento dell'acquisto dei biglietti sulla piattaforma ufficiale; all'interno dello stadio i tifosi dovranno osservare la distanza di un metro l'uno dall'altro ed indossare la mascherina durante le partite.

 

La decisione della Lega arriva in tempo per la disputa dei playoff: anche quest'anno i favoriti per la vittoria sono i campioni in carica del Guangdong Southern Tigers, mentre le Xinjiang Flying Tigers dovrebbero arrivare seconde.

Dopo quasi sei mesi di chiusura i cinema cinesi nelle aree a basso rischio sono stati autorizzati a riaprire, con un bilancio positivo alla fine della prima settimana.

 

Secondo il rapporto di Maoyan Entertainment in una settimana ci sono state quasi 10 volte più proiezioni ed il 45% in più dei cinema ha ripreso a funzionare, sebbene per attirare il pubblico la maggior parte dei teatri abbia offerto forti sconti, vendendo biglietti ad un costo compreso tra i 20 e i 30 yuan, contro un prezzo medio nel 2019 che si attestava sui 37,1 yuan.

 

2020_07_16_100288_1594883108._large.jpg

 

Con queste offerte i cinema cercano di riguadagnare terreno nei confronti delle piattaforme di streaming, il cui successo pone degli interrogativi circa il futuro dell'industria cinematografica tradizionale.

 

Durante il lockdown non solo c'è stato una crescita tra il pubblico, tanto che ancora a giugno tra le 10 app più scaricate dall'Apple Store comparivano iQiyi, Tencent Video e Bilibili, ma le app hanno catturato anche l'interesse della produzione.

 

A causa della prolungata chiusura delle sale, alcune società hanno presentato in prima assoluta i loro film su questo canale: è il caso ad esempio dell'atteso film “Lost in Russia” che è stato presentato in prima assoluta online alla fine di gennaio.

 

1a03d48e-a767-11e7-ac3e-6a4e39b7ad7c_1280x720_212518.jpg

 

Gli analisti sono concordi sul fatto che lo streaming modificherà la presenza in sala degli spettatori, ma secondo alcuni non porterà alla chiusura dei cinema: la sala resterà il luogo privilegiato per vedere i film di grandi dimensioni e prodotti con ingenti investimenti, per la qualità del suono e degli effetti visivi che non possono essere replicati dai computer in casa.

 

La loro ipotesi è quindi quella di una convivenza tra piattaforme di streaming e cinema, con un pubblico che deciderà se recarsi al cinema anche basandosi sulle recensioni presenti sui siti di streaming.

Con il lancio della prima missione indipendente verso Marte, la Cina procede nella sua corsa allo spazio.

 

Dopo il tentativo fallito del 2011, in collaborazione con la missione russa Phobos-Grunt, lo scorso 23 luglio è stato lanciato un razzo dal centro di lancio spaziale di Wenchang, nella provincia meridionale di Hainan: se la missione avrà successo, la Cina diventerà il terzo paese ad atterrare sul pianeta, dopo Stati Uniti ed Unione Sovietica.

 

La missione, soprannominata Tianwen-1, si pone un obiettivo particolarmente ambizioso: riuscire al primo tentativo ad orbitare, sbarcare e muoversi sul pianeta rosso.

 

tianwen1.jpg

 

Secondo i piani degli scienziati, Tianwen-1 entrerà nell'orbita di Marte tra sette mesi, ed il lander ed il rover si staccheranno ed atterreranno sulla superficie due o tre mesi dopo. Il rover sarà attivo per circa 90 giorni marziani (92 terrestri) svolgendo vari compiti scientifici; nel frattempo l'orbiter rimarrà nell'atmosfera del pianeta per un intero anno marziano (687 giorni terrestri), trasmettendo segnali a lander e rover e raccogliendo ulteriori dati scientifici.
L'atterraggio sul pianeta sarà un momento delicato: considerata la distanza media tra i due pianeti le comunicazioni dalla Terra potrebbero impiegare oltre 20 minuti, e quindi il lander dovrà operare in modo autonomo.

 

 

Tianwen-1 è la missione scientifica più completa per indagare Marte. L'orbiter è attrezzato con 7 strumenti, tra cui telecamere, un misuratore di campo magnetico e un rilevatore di particelle di energia; il rover trasporta gli altri 6 strumenti, tra cui un radar per studiare il terreno ed un monitor meteorologico.

 

La raccolta dei dati permetterà agli scienziati di ricostruire la storia di Marte. Sebbene oggi il pianeta sia un deserto, l'evidenza cumulativa suggerisce che una volta avesse acqua, condizione che aumenta le possibilità che ospitasse la vita; Marte inoltre resta il pianeta più abitabile nel nostro sistema solare dopo la Terra ed un possibile candidato per una eventuale futura colonia.

 

maxresdefault (6).jpg

 

Per la Cina Tianwen-1 è solo il primo passo per la conquista di Marte. Gli scienziati stanno già lavorando ad un razzo capace di trasportare un peso cinque volte superiore a quello lanciato a luglio, superando così la principale difficoltà tecnica che ha finora impedito a qualsiasi paese di riportare campioni dal pianeta.

 

Un obiettivo, quest'ultimo, che la Cina si propone di realizzare entro il 2030.

Pagina 1 di 81

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android