Si svolgerà dal 24 novembre al 18 dicembre "Occidente verso Oriente. Cina e Giappone" un ciclo di sei conferenze online per conoscere la cultura dei due paesi.

 

La manifestazione è organizzata dall'Associazione Art di Bolzano Bozen e vedrà la presenza di esperti e docenti di prestigiose università italiane ed estere che approfondiranno temi come i costumi, la letteratura e la musica di Cina e Giappone, fornendo le chiavi per ampliare la comprensione dei due paesi.

 

Gli incontri si svolgeranno alle ore 18 nel periodo dal 24 al 18 dicembre secondo questo programma

 

• Martedì 24 novembre – ore 18

Enrico Sartori, La musica occidentale e cinese in Cina: breve exscursus storico dal Novecento ad oggi

 

• Venerdì 27 novembre – ore 18

Alessandra Lavagnino, La nascita della letteratura cinese moderna e l’orma dell’Occidente

 

• Venerdì 4 dicembre – ore 18

Marco Del Bene, Quale Oriente? Quale Occidente? Centocinquanta anni di intrecci storici e culturali fra Italia e Giappone

 

• Venerdì 11 dicembre – ore 18

Alessandro Russo, Rivoluzione culturale e Hong Kong: due labirinti cinesi

 

• Martedì 15 dicembre – ore 18

Stefania Stafutti, La letteratura cinese: temi, correnti e protagonisti

 

• Venerdì 18 dicembre – ore 18

Fabrizio Sandretto, Il racconto orale giapponese (con esempi di musica tradizionale)

 

OccidenteVersoOriente_programma.png

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Note di Jazz in Cina

Novembre 18, 2020

Il Montreux Jazz Festival farà tappa in Cina nel 2021 per la prima volta. Lo hanno annunciato gli organizzatori della manifestazione, che hanno incluso la città di Hangzhou tra le località dove il Festival sarà allestito nel 2021.

 

Il Festival toccherà la Cina nella settimana dal 5 all'8 ottobre e proporrà un ricco programma sviluppato intorno al tema “When West Meets East” che vuole combinare musica cinese ed asiatica con il jazz, che negli ultimi anni sta godendo di una nuova vita nel paese.

 

MontreuxJazzFestivalChina.jpg

 

Il Montreux Jazz Festival, fondato nel 1967 da Claude Nobs, è una delle più influenti manifestazioni al mondo e da alcuni anni sta portando avanti una politica tesa a costruire partnership con città di altri continenti e a mescolare diverse culture musicali.

 

La tappa ad Hangzhou permetterà al pubblico cinese di godersi le esibizioni di alcuni dei migliori musicisti del mondo, ed offrirà agli artisti cinesi l'opportunità di raggiungere gli amanti della musica di tutto il mondo.

Corrida in salsa cinese

in News
Novembre 16, 2020

Sono i tori i protagonisti delle arene cinesi, e la corrida un rito che celebra lo spirito ed il coraggio indomabile del toro.

 

È questa l'opinione degli abitanti dello Yunnan, la regione della Cina Sudoccidentale dove la corrida ha resistito ai numerosi tentativi di soppressione e dove sta crescendo di popolarità.

 

f8de4509d52d400ebe1717c55f96e004.jpg

 

Pur non esistendo una legge che li vieti espressamente, i combattimenti tra animali sono stati progressivamente abbandonati in Cina, ma non nello Yunnan, dove ha continuato ad essere un appuntamento immancabile durante le feste tradizionali e dove negli ultimi 40 anni ha ottenuto una popolarità ed un successo che ha superato i confini della regione.

 

Con lo sviluppo dell'area molti uomini d'affari locali hanno visto nello sport un motore di crescita economica ed hanno iniziato ad investirci, organizzando eventi a pagamento durante tutto l'anno ed aumentando il valore dei premi in palio, incentivando cosi la nascita di un ecosistema di attività collaterali.

 

1604724451131974.jpg

 

Oggi lo sport è conosciuto al di fuori della regione, ed è oggetto di ammirazione da parte dei fan e di duri attacchi da parte degli animalisti. Alcune associazioni si sono attivate con il governo perché vieti in modo assoluto i combattimenti tra animali, che ritengono un abuso sugli animali e una pratica non più tollerabile in una società civile.

 

stone-forest-photos-yereth-jansen-2.jpg

 

Gli attacchi hanno colpito anche gli allevatori dello Yunnan, che hanno ricevuto duri commenti sui loro profili social. Gli allevatori hanno replicato che i tornei sono sicuri per gli animali, sottolineando che i combattimenti durano non più di 6 minuti: un tempo che non stanca il toro, ma è sufficiente a celebrarne la forza e lo spirito.

La "Golden Week" è tradizionalmente un periodo in cui la popolazione cinese si sposta e viaggia, ed ancor di più quest'anno quando la settimana di vacanza arriva dopo l'isolamento: è perciò comprensibile che numerosi appuntamenti culturali abbiano deciso di iniziare durante questo periodo.

 

Oltre a quelli maggiormente tradizionali, Pechino ne ospiterà molti legati alla contemporaneità, di cui i più interessanti sono questi.

 

Immaterial-Re-material.-A-Brief-History-of-Computing-Art-2020.9.26-2021.1.17-UCCA-Beijing-installation-view-3.jpg

 

Asia Digital Art Exhibition 2020

Allestita presso il Rongyi Digital Culture Development Center del Beijing Times Art Museum la Asia Digital Art Exhibition espone 32 opere d'arte digitale provenienti da artisti di tutto il mondo, 10 delle quali non sono mai state esposte al pubblico, e vuole esplorare la relazione tra esseri umani e tecnologia digitale e come quest'ultima possa essere utilizzata per interpretare la cultura asiatica e cinese in particolare.

 

Una delle opere in mostra è "Prototype-1" di Wang Zhiou: si tratta di una installazione di fasci di luce laser proiettati su un gigantesco arco rettangolare luminoso attorno al quale due artisti danzano al ritmo di musica futuristica. Lo spettacolo è stato messo in scena durante la cerimonia di chiusura delle Olimpiadi invernali del 2018 a Pyeongchang, in Corea del Sud.

La mostra resterà aperta fino al 22 novembre.

 

139401546_16012082999691n.jpg

 

Immaterial / Re-material: una breve storia dell'arte informatica

Ospitata presso l'Ullens Center for Contemporary Art, Immaterial / Re-material presenta più di 70 opere di oltre 30 artisti, che descrivono la storia dell'arte informatica dal passato fino alle aspettative per il futuro. Il visitatore può vedere le sperimentazioni di Harold Cohen e Manfred Mohr, che già negli anni '60, quando la diffusione del computer era limitata, usavano gli algoritmi per creare disegni, e lasciarsi suggestionare dalle opere di artisti contemporanei che riflettono il malcontento causato dai progressi tecnologici e immaginando un futuro distopico.

La mostra sarà aperta fino al 17 gennaio.

 

DP2syWGVwAIdk53.jpg

 

Wonderland Trendy Shoe Art Show

Con oltre 100 paia di scarpe da ginnastica in edizione limitata ed installazioni artistiche legate alle scarpe da ginnastica, Wonderland Trendy Shoe Art Show è un appuntamento imperdibile per gli amanti delle sneaker. La mostra include opere di artisti internazionali, tra cui l'artista di graffiti del New Jersey Jayson Atienza e King Saladeen di Philadelphia, la cui arte concettuale ha abbellito le scarpe Nike e le borse Birkin.

La mostra è aperta fino al 22 ottobre.

Pagina 1 di 12

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android