Subito dopo il Capodanno Cinese, la festa più popolare in Cina è il Mid-Autumn Festival.

 

Conosciuto anche come Festa della Luna o Festa dei Mooncake, i tipici dolci mangiati nell'occasione, tradizionalmente cade il 15° giorno dell'ottavo mese del calendario lunare cinese, approssimativamente a settembre o all'inizio di ottobre del calendario gregoriano.

 

5f6d85b9e4b049dee712a0c2.jpeg

 

Il Mid-Autumn Festival è festa nazionale in Cina, e quest'anno coinciderà con la Giornata nazionale della Repubblica Popolare Cinese, perciò sarà possibile avere una vacanza di 8 giorni.

 

Storicamente, la Festa della Luna era legata al momento del raccolto: la gente comune si riuniva per festeggiare dopo il duro lavoro nei campi, mentre gli Imperatori cinesi adoravano la Luna per ringraziarla del raccolto.

 

5f6d863de4b049dee712a0fa.jpg

 

Sulle origini della festa sono poi fiorite numerose leggende, di cui la più cara ai cinesi è quella di Chang'e.

La leggenda racconta che in passato in cielo splendevano 10 soli, che stremavano gli esseri viventi a causa dell'eccessivo calore.

Quando l'estinzione era ormai vicina intervenne Houyi, un arciere della guardia imperiale celeste, che scagliò le sue frecce contro i soli, distruggendone nove.

Come ricompensa per il suo atto eroico, gli fu donato un elisir di immortalità che era sufficiente per una sola persona: Houyi decise di non berlo per non essere separato dalla sua amata Chang'e.

Tuttavia la presenza dell'elisir suscitò le cattive intenzioni di un apprendista dell'arciere, che approfittando dell'assenza di Houyi si intrufolò in casa per rubare l'elisir. Per evitare il furto Chang'e bevve l'elisir ed iniziò a fluttuare verso il cielo fino a raggiungere la Luna, che divenne la sua nuova dimora.

 

Da quel momento Houyi commemora ogni anno la sua amata offrendo cibo alla luna, ed ancora oggi le famiglie si riuniscono e mangiano insieme, sicure che così facendo la avranno fortuna e felicità.

 

Come tutte le feste che si rispettano anche per questa festa esiste un piatto tipico, che sono i mooncake.

 

af930b0a125b4d5290311229b77a3c9f.jpg

 

I mooncake sono pasticcini rotondi, dal diametro compreso tra i 5 e 10 cm e fino a 5 cm di spessore, con un ripieno dolce e denso, sebbene se ne possano trovare di tipi diversi a seconda delle tradizioni culinarie delle regioni dove sono preparati.

 

Tuttavia questo dolce non è semplicemente un alimento: i mooncake rappresentano infatti un sentimento spirituale, e condividerli con i propri cari significa esprimere loro amore ed auguri di felicità.

Cos'è questo “520” per cui tanti cinesi vanno pazzi? 520 è un'abbreviazione della data del 20 maggio, nonché un'altra festa di San Valentino in Cina.

 

In Cina esistono ben cinque date durante l'anno per celebrare l'amore: la Yuanxiaojie, che cade il quindicesimo giorno del calendario lunare cinese e segna l’effettiva fine di quelle che sono le festività legate al Capodanno Cinese, il classico giorno di San Valentino, che cade il 14 febbraio, il San Valentino Bianco, ricorrenza che cade il 14 marzo e arriva dal Giappone, dove è stata creata a tavolino dalle industrie dolciarie nel 1978, il Qixi, festa tradizionale che viene universalmente riconosciuta e tutt’ora festeggiato, come la festa degli innamorati cinesi e quindi il Wǔ'èr líng, 20 maggio.

 

Ma perché questa data è considerata una ricorrenza dedicata agli innamorati? Il motivo è divertente, poiché la pronuncia cinese di "520" (Wǔ'èr líng) suona molto simile a "Ti amo", che si dice "Wǒ ài nǐ".

 

 

Il 20 maggio non è una festa ufficiale, ma viene celebrata da molte persone, ed è un'occasione per esprimere i propri sentimenti sia per le coppie che per i single innamorati di qualcuno. In questo giorno viene dato l'assalto a gadget, peluche e fiori con l'intento di dimostrare i propri sentimenti alla propria metà.

 

Il web è invaso da messaggi appassionati e canzoni romantiche con cui i più giovani si dichiarano alla persona amata: in questo giorno anche i cuori più duri non possono fare a meno di sciogliersi.

 

Sono moltissime le coppie che scelgono di sposarsi proprio il 20 maggio pronunciando il fatidico “lo voglio” (che, a proposito, i cinesi abbreviano proprio in 521). Nel 2015 la città di Wuchang, nello Hubei, ha contato ben 691 matrimoni in concomitanza dello Wuerling.

Il Tempio Buddista Cinese di Prato Phua e le Associazioni di Amicizia Italia Cina del territorio, hanno deciso di comune accordo di non svolgere le tradizionali sfilate del dragone previste per sabato 1 e domenica 2 febbraio in segno di solidarietà nei confronti della nazione che sta vivendo un grave momento di difficoltà e dolore.


Come hanno già dichiarato molti dei rappresentanti delle comunità cinesi in Italia, anche quelli pratesi ci tengono a comunicare la loro solidarietà alla madrepatria ritenendo inopportuni i festeggiamenti in un momento così difficile per i loro concittadini.


L'amministrazione di Prato prende atto di questa scelta e condivide questa decisione degli organizzatori.

A Prato, resterà comunque in programma l'intervento dell'artista Ai Teng, che la mattina di domenica 2 febbraio attaccherà sulle pareti di via Pistoiese 716 stampe nianhua, insieme a tutti coloro che vorranno prendere parte a questa performance, che assume, in questa delicata occasione, un potente segno di solidarietà e di speranza. Le stampe nianhua sono infatti, nella tradizione cinese, un grande augurio di pace, salute e prosperità per il nuovo anno.


Queste stampe sono il segno più immediato e più antico del capodanno, e raffigurano tante scene diverse, tanti diversi dei, eroi e personaggi del passato e del presente, scene familiari, fonte di sentimenti di felicità e di energia positiva.

 

Restano inoltre in programma la tombola del Dragone al Circolo Curiel, l'anteprima del film Il drago di Romagna al Cinema del Centro Pecci e tutte le visite guidate al Tempio Phua di Prato.

 

Tutti gli aggiornamenti sulle manifestazioni sulle pagine facebook e Instagram Capodanno Cinese a Prato.

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android