Shenzhen è la più ricca città della Greater Bay Area (GBA) nella provincia del Guangdong, ed è considerata, per la presenza di alcune tra le più grandi società del mondo come Tencent Holdings, la Silicon Valley cinese.

 

Nel prossimo futuro la situazione potrebbe migliorare, e la città potrebbe attrarre maggiore sostegno politico da parte del governo centrale, ed un maggiore trasferimento di risorse economiche.

 

Shenzhen-to-be-key-pilot-zone-for-socialism.jpeg

 

Nel mese di agosto un importante istituto di ricerca ha pubblicato un rapporto dove raccomandava di aggiornare lo status della città, equiparandolo a quello di Pechino e Shanghai; negli stessi giorni, il governo di Shenzhen ha delineato un piano in 50 punti per espandere e migliorare il proprio settore dei servizi finanziari ed aumentare il commercio ed i flussi di capitale con gli investitori di Hong Kong e di altre località.

 

Il piano, che segue l'approvazione della controversa legge sulla sicurezza nazionale, consolida gli sforzi attivati da tempo per collegare i mercati finanziari su entrambi i lati del confine.

 

Shenzhen ed Hong Kong distano 15 minuti di treno ad alta velocità ed avevano nel 2019 una popolazione di 20 milioni di persone, con un PIL complessivo di 745 miliardi di dollari. Con questo piano Shenzhen potrebbe accogliere banche, società di intermediazione mobiliare ed assicuratori con sede ad Hong Kong, nonché promuovere maggiori prestiti bancari transfrontalieri tra le due città, istituendo più fondi da investire nella bay area.

 

3b6c54f4-d7b9-11ea-a9df-dfa023813e67_972x_174631.jpg

 

La risposta del governo di Hong Kong non si è fatta attendere. L'Autorità monetaria di Hong Kong ha affermato che manterrà una stretta collaborazione con le autorità del continente per attuare iniziative a sostegno dello sviluppo della GBA, riconoscendo i buoni progressi compiuti per facilitare l'accesso transfrontaliero ai servizi finanziari per privati ed aziende.

 

hong-kong-hang-seng-stock-exchange.jpg

 

Entrambe le città avranno vantaggi dall'applicazione delle misure: esse consentiranno alla Greater Bay Area di guidare la liberalizzazione del mercato dei capitali della Cina e l'uso globale della valuta dello yuan, ed avranno ricadute positive per gli operatori del mercato finanziario di Hong Kong, che pur essendo un mercato enorme, nell'ultimo anno ha patito per la presenza di istituti di credito sofferenti.

In una conferenza stampa della scorsa settimana il direttore generale del Dipartimento di alta tecnologia del Ministero della Scienza e della Tecnologia Qin Yong ha annunciato l'intenzione del Governo cinese di promuovere lo sviluppo di nuovi formati industriali e nuove tecnologie in quei campi che si sono dimostrati efficaci nella prevenzione e nel contenimento dell'epidemia.

 

Si tratta prevalentemente di tecnologie basate su Internet, i big data e l'intelligenza artificiale.

 

5e24f0b0b6d52d41e82f49f3.jpg

 

La rete Internet si è rivelata essenziale durante la quarantena per evitare la paralisi del paese sia sotto l'aspetto dello smart working, con il ricorso allo strumento delle videoconferenze per far funzionare gli uffici in remoto e per garantire l'istruzione a distanza degli studenti, che sotto quello dell'intrattenimento digitale, in cui rientra anche l'accesso online al patrimonio dei musei.

 

Le tecnologie per i big data e l'intelligenza artificiale hanno trovato applicazione nei campi della prevenzione e del controllo dell'epidemia. Molti istituti e imprese di ricerca cinesi hanno applicato queste tecnologie nell'analisi epidemica, sia in fase di accertamento dei casi, tramite la misurazione della temperatura corporea, sia nella successiva fase della diagnosi e delle terapie ausiliarie.

 

5e89315ba310128206676bf3.jpeg

 

Il Ministero della Scienza e della Tecnologia ha pertanto deciso di fare tesoro di queste esperienze e di valorizzarle con una serie di politiche volte a creare un ambiente favorevole all'innovazione tecnologica e all'imprenditorialità.

 

L'obiettivo è quello di aumentare il sostegno per lo sviluppo di tecnologie d'avanguardia, soprattutto per quanto riguarda l'elaborazione avanzata, i software di base, le comunicazioni a banda larga, la micro e nano elettronica, l'intelligenza artificiale ed i nuovi materiali. Inoltre si propone di potenziare l'orientamento ed il supporto per le nuove imprese, soprattutto nel campo sanitario, e per lo sviluppo di nuovi modelli di servizi, come città intelligenti, logistica moderna e servizi di istruzione.

Iscrizioni aperte. Appuntamento a Prato presso il Centro per l'Arte contemporanea Luigi Pecci.

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android