Muovendosi per Shanghai una delle cose che maggiormente salta all'occhio è la modernità degli edifici. A partire dagli anni '90 la città è stata sottoposta ad un processo di rinnovamento rapidissimo che ha riguardato quasi il 90% dei quartieri caratteristici della città, che sono stati demoliti per fare posto a nuovi isolati con torri di uffici, centri commerciali e condomini.

 

Questa trasformazione ha portato indubbi vantaggi ai cittadini, che hanno potuto trasferirsi da case spesso decrepite in edifici moderni, ma ha portato alla progressiva scomparsa della vecchia città, di cui molto spesso non resta traccia.

 

410.jpg

 

Il desiderio di preservare la memoria ha spinto alcuni cittadini a riunirsi in una piccola e fiorente comunità di artisti, fotografi ed appassionati di storia, spesso conosciuti come “spazzini urbani”.

 

Il nome “spazzini urbani” deriva dalla loro abitudine di recarsi sui siti di demolizione prima che le case vengano abbattute, per fotografarle e raccogliere quegli oggetti e quelle curiosità che si trovano nelle abitazioni e che le famiglie abbandonano perché non importanti.

 

414.jpg

 

Gli spazzini sono mossi da un sincero interesse, ed alcuni tra i più intraprendenti sono riusciti a coinvolgere altri nella loro passione, organizzando mostre delle loro collezioni.

 

402.jpg

 

Visitare queste mostre significa fare un viaggio nella storia di Shanghai attraverso gli usi delle famiglie. Ci sono mobili in legno di stile cinese che arredavano stanze con elementi europei, come camini o pavimenti piastrellati con motivi a mosaico, e che sono una testimonianza del passato coloniale di Shanghai, mentre nei poster che in momenti diversi arredavano le stanze è possibile vedere l'evoluzione dei costumi sociali: si passa infatti dai manifesti di propaganda dell'epoca di Mao a ritratti di star del cinema o a ritagli di riviste di moda che testimoniano una maggiore propensione ai consumi.

 

416.jpg

 

Mentre l'evoluzione urbanistica di Shanghai continua, anche il governo sta diventando consapevole dei rischi provenienti dalla cancellazione del passato e sta attrezzandosi per intervenire; in attesa di azioni istituzionali, gli spazzini urbani continuano il loro lavoro, preservando la memoria della città scattando foto e raccogliendo oggetti.

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android