È uscito da poco "Sleeping Tiger on the Bund 蓄势 待", il singolo con cui Mindy Meng Wang porta nel futuro il suono del guzheng, la tradizionale cetra cinese.

Mindy Meng Wang ha esplorato la musica in tutti i suoi generi. Ha iniziato suonando il guzheng all'età di sette anni, per poi proseguire una carriera che l'ha vista collaborare con artisti di alto profilo come i Gorillaz. Non ha tralasciato incursioni in generi come il jazz e la classica occidentale.

 

 

"Sleeping Tiger on the Bund 蓄势 待" anticipa l'EP Nervous Energy, in uscita il 12 marzo per Music in Exile, ed è significativo dell'ambizioso progetto della musicista. L'obiettivo di Wang è infatti ridefinire le tradizioni della musica cinese, dando voce a giovani compositrici di origine cinese.

Per questo ha attivato la collaborazione con Music in Exile. L'etichetta australiana si propone di portare avanti iniziative a supporto della diversità culturale e linguistica, operando anche come progetto senza scopo di lucro le cui entrate vanno direttamente agli artisti.

Sculture di luce

in News
Ottobre 30, 2020

Se pensiamo ad un uso artistico della luce, immediatamente pensiamo a come la luce sia usata per definire le forme solide, accentuandone la profondità e guidando l'occhio verso alcuni dettagli piuttosto che altri.

 

Questa risposta è destinata ad essere messa in discussione dall'arte di Aka Chang, dove la luce è protagonista indiscussa e, grazie a laser, proiettori e codici del computer, crea piani di colore, decostruisce stanze e scolpisce forme dal nulla.

 

118176299_3417570685003687_472158121859749354_o.jpg

 

La ricerca di Chang inizia a Taipei nel 2005, quando affianca i suoi studi al college con l'attività di VJ. A quei tempi i suoi lavori erano piuttosto semplici (video che univano insieme animazioni e filmati ed erano mossi dalla musica) e tuttavia funzionavao a Taipei dove i VJ erano poco numerosi. Successivamente ha collaborato con altri artisti e VJ, entrando nel collettivo artistico MWVA, che si dedicava alle arti visive, e fondando il gruppo di VJ Muse Whisper. Queste esperienze gli hanno permesso di affinare le sue capacità artistiche e diventare gradualmente sempre più consapevole delle sue possibilità, aiutandolo infine ad affermarsi come artista indipendente.

 

L'arte di Chang si sposa benissimo con la musica: una delle sue opere recenti è stata allestita al Final, il club di musica underground più importante di Taipei. Usando laser, luci da palcoscenico e LED puntati su fumo e pareti, Chang ha inviato sulla pista da ballo oggetti di luce in motivi geometrici, cambiando apparentemente la forma della stanza. Le luci erano sospese a mezz'aria e si muovevano al ritmo della musica.

 

118208205_3417570521670370_2799809563868430577_o.jpg

 

Un altro esempio del legame tra luce e musica è il progetto June Orbs. È una collaboraizone itinerante con il musicista Jex Fang, un pioniere della musica elettronica sperimentale taiwanese. I due siedono uno di fronte all'altro su un palco costruito con scatole di plastica ad incastro e circondati da quattro obelischi che proiettano luce dalla cima. Jex Fang inizia a produrre musica e Chang lo segue sviluppando elementi visivi, in modo che il suono e le immagini crescano organicamente.

 

118177527_3417571991670223_4019310018234065618_o.jpg

 

Durante le esibizioni, è possibile cogliere il valore della ricerca di Chang: molto spesso alle spalle dei due artisti emerge una sfera tridimensionale che fluttua nell'aria, e che sembra occupare lo spazio tra i due, mentre è una proiezione sul muro dietro di loro.

 

Fonte immagini: https://www.facebook.com/studioakachang

L'Ultra Music Festival, il principale franchise di festival di musica dance elettronica al mondo, ha annunciato un evento a Taiwan per il 14 novembre. A causa del coronavirus, Ultra ha dovuto cancellare tutti gli eventi in programma per il 2020, potendo allestire soltanto un altro concerto in Australia all'inizio di marzo. L'evento di Taiwan sarà dunque il secondo dell'anno per Ultra, e questo spiega perché i biglietti di primo livello siano andati esauriti appena tre ore dopo l'annuncio.

 

Il primo evento organizzato a Taiwan è stato Road To Ultra, allestito nel 2014, e da allora il franchise ha continuato ad essere presente nel paese, fino a farlo diventare sede di un evento Ultra in piena regola nel 2018.

 

taiwan-lineup-2020.jpg

 

Il programma del festival di novembre prevede Alesso, Kayzo, Slander e Vini Vinci come ospiti internazionali, a cui probabilmente sarà richiesto di sottoporsi ad una quarantena di due settimane prima di suonare, mentre Taiwan sarà rappresentata da DJ Junior e RayRay.

Lim Giong può vantare una carriera lunga e fortemente legata a Taiwan, che gli ha fatto guadagnare il titolo di "padrino della musica elettronica sperimentale taiwanese". Il suo percorso inizia intorno al 1990 con canzoni ispirate alla tradizione folk pop taiwanese e cantate per lo più nel dialetto hokkien; adesso, trent'anni dopo, esce un nuovo lavoro che conferma quanto l'approccio profondo e sentimentale sia prevalente nella sua musica.

 

Il prossimo 15 ottobre sarà pubblicata la compilation "A Pure Person", dove in 6 tracce l'artista mira a mostrare una comprensione più profonda di cosa significhi essere una persona pura.

 

 

Il brano che dà il titolo all'album era stata pubblicato nel 2001 come sequenza di apertura del film "Millenium Mambo", opera del regista taiwanese new wave Hou Hisao-Hsien, che raccontava la scena della vita notturna di della comunità di Taipei.

 

La compilation presenta cinque versioni di "A Pure Person" frutto della collaborazione di artisti come Alex Zhang Hungtai, Jieh, UyYing Hsu, Non-Confined Space e Point, ed il nuovo pezzo di Lim Giong "Recite 念"

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android