Sono stati molti i tributi e gli onori attribuiti ai medici ed al personale sanitario impegnato per contrastare il COVID-19, ad esempio da star del cinema e dello spettacolo; di recente si è aggiunta l'editoria cinese con la pubblicazione del libro illustrato “Angeli in situazioni di pericolo”.

 

5e99268da3105d502d9f360c.jpeg

 

“Angeli in situazioni di pericolo” è stato stampato dalla Shanghai Scientific and Technological Literature Press e fornisce una fedele e vivida testimonianza delle azioni eroiche degli operatori sanitari, rappresentati in quattordici illustrazioni che li ritraggono in momenti significativi, come il saluto di una madre alla figlia piccola prima della partenza verso la frontiera.

 

Il libro è stato ispirato dal medico Zhang Wenhong, specialista in malattie infettive presso l'ospedale di Shanghai e diventato famoso per il modo leggero e comprensibile con cui ha diffuso la conoscenza del COVID-19, per poi diventare un affresco collettivo dei medici impegnati nella lotta contro l'epidemia.

 

5e99268da3105d502d9f360f.jpeg

 

Le storie, illustrate nello stile dei dipinti cinesi, sono ambientate per la maggior parte a Wuhan e l'ambientazione ha orientato i grafici nella scelta del colore tema del libro, un rosa caldo come i fiori sbocciati quando, a primavera, il blocco è stato rimosso.

Un effetto della rimozione del lockdown a Wuhan è stato l'aumento di numero delle richieste di matrimonio avanzate dai locali subito dopo la riapertura, che ha sorpreso gli stessi gestori del sito.

 

f8d630cf-05ed-4580-8b7a-09e9b9faa6ea.jpeg

 

Il servizio di registrazione di matrimonio è fatto tramite un sito online i cui pagamenti sono gestiti dalla piattaforma online e mobile Alipay, ed è stato riattivato il 3 aprile dopo essere stato sospeso a fine gennaio.

 

Alipay ha annunciato in un post su Sina Weibo che gli utenti che hanno visitato il sito sono stati quasi tre volte di più di quelli dell'ultima volta, durante il Festival di primavera di fine gennaio, causando un problema tecnico temporaneo.

 

86c9cf8b-dce2-4c5d-bac7-a911debb4ddb.jpeg

 

Non si è trattato di un blocco del sistema quanto di un rallentamento, dovuto all'alta domanda degli utenti, del tutto imprevista perché in controtendenza rispetto ad altre città cinesi e anche rispetto alle richieste precedenti che erano piuttosto relative a divorzi. Alipay ha inoltre ricordato di avere attivo un programma per cercare i nomi dei bambini, qualora gli utenti ne avessero bisogno.

 

d88b9ddd-9ace-4654-86bc-ae5d0578a0f2.jpeg

 

Le coppie di sposi hanno spiegato che vedono il matrimonio come la ripresa della vita e come un nuovo inizio e trovano particolarmente significativo celebrare il matrimonio il giorno della riapertura della città e festeggiare in quella data entrambe le ricorrenze.

Wuhan 2020: How we fight COVID-19” è un documentario che racconta la vita a Wuhan durante l'isolamento.

 

Il video di circa 18 minuti è stato prodotto da Tsingying Film, uno studio cinematografico composto da studenti e docenti dell'università di Tsinghua raccogliendo e montando insieme 112 brevi video girati da oltre 70 residenti in città.
Uscito il 2 aprile, il video ha catturato il cuore dei netizen ed ha raggiunto oltre 33,3 milioni di visualizzazioni sull'account dello studio su Sina Weibo, tanto da indurre lo studio a caricarne una versione con sottotitoli in inglese sul suo canale Youtube.

 

 

Il documentario collega in modo coerente le storie apparentemente separate dei diversi individui e mappa la linea temporale dell'epidemia ed il suo impatto sulla vita dei cittadini, a partire dalla normalità prima della malattia (si apre con le immagini del concerto per festeggiare il Capodanno) ai primi casi, mostrando i cambiamenti sulla vita quotidiana man mano che vengono prese le misure restrittive.

 

Il film mostra le difficoltà a vivere in città durante il lockdown, i segnali di speranza e l'amicizia che unisce tutti gli uomini, i cui cuori sono collegati anche se vivono a miglia di distanza.

 

Il documentario si chiude con la frase “Che tutti noi possiamo essere benedetti dalla longevità. I nostri cuori sono collegati a Wuhan, anche se siamo a miglia di distanza”, un adattamento del verso del poeta Su Shi che dice “Possiamo tutti essere benedetti con la longevità. Sebbene a migliaia di miglia di distanza, siamo ancora in grado di condividere insieme la bellezza della luna”.

 

118.jpg

 

La scelta della frase si spiega perché il film è stato girato prima che l'epidemia si estendesse agli altri paesi fuori dalla Cina, ma secondo i registi l'amicizia e la fratellanza legano tutti gli uomini e tutti dobbiamo impegnarci affinché le sofferenze e le morti non siano dimenticate.

 

L'obiettivo del film è infatti quello di ricordare le vicende di Wuhan in modo che in futuro non si ripetano situazioni come quelle vissute in Cina e negli altri paesi: così sarà reso un vero omaggio a quanti sono morti per il coronavirus, tra cui Li Wenliang, uno tra i primi medici ad avere avvisato le autorità della malattia subendo dei richiami. La sorte di Li, che è poi morto a causa del COVID-19 il 7 febbraio, è stata lo stimolo per produrre il film, ed al medico è dedicata una scena che compare dopo i crediti.

Pechino, pur tra errori, ritardi e un alto prezzo sanitario ed economico, si avvia alla ripresa. Ora sono Europa e Usa a tremare

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android