Il centro produttivo di Yiwu nella provincia di Zhejiang, ha rapidamente trasformato la sua tradizionale industria orientata all'esportazione specializzandosi nel settore dell'e-commerce ed attirando live streamer da tutta la Cina.

 

I commercianti stanno affollando in numero record il sito di vendite online Pinduoduo, attratti dalla prospettiva di vendere direttamente ai 788 milioni di consumatori che utilizzano la piattaforma per acquistare di tutto, dai generi alimentari freschi agli appartamenti. Nel 2020, Pinduoduo ha aggiunto più di 200 milioni di acquirenti attivi, la maggior parte di qualsiasi mercato, mentre il numero di commercianti attivi è salito a un nuovo massimo di 8,6 milioni dai 5,1 milioni dell'anno prima.

Pinduoduo ha aperto la strada al modello di "acquisto di squadra", in cui gli acquirenti sono incoraggiati a condividere le informazioni sui prodotti e invitano i loro social network a formare una squadra di acquisti per godere di prezzi più interessanti. Questo elemento sociale incorporato favorisce una base di utenti altamente impegnata e distingue Pinduoduo dal tradizionale modello di "indice di inventario" basato sulla ricerca, ha affermato la società.

 

pinduoduo2.jpeg

 

Pinduoduo aiuta anche i suoi fornitori a monte a lanciare i propri marchi indirizzando gli utenti a scoprire i loro prodotti dall'ottimo rapporto qualità-prezzo e fornendo loro indicazioni sulle tendenze emergenti e sulle preferenze dei consumatori. L'azienda ha lavorato con più di 1.500 fornitori, lanciato più di 4.000 prodotti e generato oltre 460 milioni di ordini cumulativi nella prima fase del suo programma "Nuovo marchio", lanciato per la prima volta a dicembre 2018.

 

pinduoduo-cover.jpeg

 

Ora che gestisce il più grande mercato in Cina, Pinduoduo punta a diventare la più grande piattaforma agricola e alimentare del mondo. Nell'agosto 2020, la società ha avviato Duo Duo Grocery, un servizio che consente agli utenti di ordinare generi alimentari e prodotti correlati online e ritirare le merci il giorno successivo presso i punti di ritiro designati nelle vicinanze.

L'azienda è anche attiva nella ricerca di prodotti di qualità a livello globale e ha condotto campagne per promuovere i prodotti d'oltremare, dal vino italiano alla frutta thailandese.

È uscito il 1maggio nei cinema Break Through the Darkness il nuovo film d'azione che porta per la prima volta sul grande schermo la guerra interna della Cina contro la criminalità organizzata.

Break Through the Darkness di Lyu Yulai, con Jiang Wu, Zhang Songwen e Jin Shijia, è basato su casi reali della campagna nazionale contro la criminalità organizzata e legata alle gang, e suscita sia il brivido che il terrore delle azioni di polizia svolte per assicurare pericolosi criminali alla giustizia.

 

film-criminalita1.jpeg

 

Parlando del film, il regista ha spiegato che l’obiettivo è mostrare alle persone gli sforzi della Cina nell'affrontare la criminalità organizzata.

La Cina ha ottenuto risultati significativi nella sua repressione nazionale, con 3.644 gruppi simili alla mafia arrestati negli ultimi tre anni, mentre altri 89.742 casi di corruzione legata alle bande e rifugio di membri di bande sono stati gestiti anche a livello nazionale. I tribunali cinesi hanno finora concluso 32.943 processi preliminari per attività legate alle gang e un totale di 53.405 imputati in casi correlati hanno ricevuto condanne che vanno da almeno cinque anni di carcere alla pena di morte, secondo le statistiche ufficiali pubblicate a marzo.

In occasione della 26a Giornata mondiale del libro e del copyright 10 biblioteche cinesi hanno pubblicato congiuntamente le edizioni digitalizzate di oltre 1.700 volumi di libri antichi cinesi.

Questa è la quarta espansione del database nazionale di libri antichi cinesi da quando è stato messo online nel 2016. Il database è stato lanciato dal Centro nazionale per la conservazione e la conservazione dei libri antichi, con sede presso la Biblioteca nazionale cinese a Pechino.

Secondo Rao Quan, direttore della biblioteca e anche capo del centro nazionale, 36 biblioteche e istituzioni con collezioni di libri antichi si sono unite al programma, che mira a garantire il libero accesso ai documenti antichi cartacei in modo che possano essere più ampiamente visto e utilizzato dal pubblico. Finora, nel database sono stati registrati 74.000 volumi di testi antichi, inclusi 33.000 volumi della collezione della Biblioteca nazionale cinese.

 

Nanjing-Library.jpeg

 

Le biblioteche coinvolte nel recente rilascio includono la Biblioteca nazionale cinese, la Biblioteca di Nanchino, la Biblioteca di Tianjin e altre istituzioni a livello provinciale, cittadino e di contea.

Le nuove voci del database includono non solo preziose copie di classici antichi risalenti alle dinastie Song (960-1279) e Yuan (1271-1368), ma anche molti racconti di prima mano con caratteristiche locali, che risulteranno noti alle persone.

Pagina 1 di 70

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android