L'undicesimo Beijing International Film Festival, che si terrà dal 14 al 21 agosto di quest'anno, ha aperto le iscrizioni a partecipanti da tutto il mondo.

I candidati possono inviare online i film per le sezioni "Tiantan Award", "Beijing Film Panorama" e "Forward Future" fino al 20 maggio.

Il Tiantan Award premierà diverse categorie, tra cui miglior film, miglior regista, miglior attore, migliore attrice, miglior attore non protagonista, migliore attrice non protagonista, migliore sceneggiatura, migliore fotografia, migliore musica e migliori effetti visivi.

 

int-film-fest.jpeg

 

I film iscritti al Beijing Film Panorama saranno proiettati nelle sale e nelle istituzioni accademiche cinematografiche di Pechino durante il festival.

Infine il Forward Future mira a scoprire nuovi volti nel cinema, cogliere le tendenze nello sviluppo dell'industria cinematografica globale, incoraggiare l'innovazione nel cinema e mostrare la diversità culturale nell'arte cinematografica.

Gli organizzatori del BJIFF invitano anche rinomati registi a formare una giuria internazionale.

Questa settimana Sara Lemlem ha intervistato il regista italocinese che ha presentato il suo corto nella Settimana internazionale della critica di Venezia 2020.

Xin Alessandro Zheng è un regista italocinese che nel 2020 ha presentato alla Settimana internazionale della critica, sezione della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, il suo cortometraggio Where the leaves fall.

 

Continua a leggere su https://www.nuoveradici.world/cultura/new-roots-per-xin-alessandro-zheng-questo-e-lanno-del-cinema-dasia/

Feste natalizie rovinate per gli operatori cinematografici di Hong Kong. Il governo ha deciso di chiudere le sale fino al 6 gennaio per contenere la quarta ondata di coronavirus che ha colpito la regione.

 

schermo.jpg

 

Le infezioni hanno iniziato a crescere verso la fine di novembre, con un numero di casi che ha superato il centinaio al giorno, situazione che ha portato il governo a chiudere i cinema per la terza volta nel 2020. Come nelle precedenti occasioni è previsto un risarcimento per gli esercenti.

Il governo erogherà un sussidio una tantum di 100.000 HK $ (10.5025€) per ogni schermo presente in un cinema commerciale, con un massimo per ogni circuito di 3 milioni HK $ (314.958,65€).

Si prevede che lo stanziamento totale sarà di 21 milioni HK $ (2.205.251,12€).

Yi Zhou dà prova del suo amore per l'Italia ancora una volta. L'artista ha annunciato di avere scelto gli studi di Cinecittà come set per il suo primo lungometraggio Scars and Stars.

crew-italiana.jpg

Ambientato nel 2050, Scars and Stars avrà un budget di 20 milioni di dollari e combinerà romanticismo, azione e fantascienza. Nelle intenzioni di Yi Zhou esso sarà un dialogo tra Roma ed Hollywood. L'artista sta completando il casting, che coinvolgerà le stelle del cinema statunitense, mentre è già nota la componente italiana: al film lavoreranno infatti il duo di scenografi Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo, ed il direttore della fotografia Vittorio Storaro.

Yi-Zhou-ok.jpg

Il legame di Yi Zhou con l'Italia è noto. Nata a Shangahi, l'artista si è trasferita a Roma all'età di otto anni. Come artista visiva ha prodotto installazioni e lungometraggi che sono stati presentati alle mostre della Biennale di Shanghai e di Venezia, oltre ad installazioni artistiche che sono state esposte a Palazzo Vecchio a Firenze.

Star and Scars conferma la passione dell'artista per l'Italia e per la sua arte cinematografica.

Pagina 1 di 13

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android