In occasione della 26a Giornata mondiale del libro e del copyright 10 biblioteche cinesi hanno pubblicato congiuntamente le edizioni digitalizzate di oltre 1.700 volumi di libri antichi cinesi.

Questa è la quarta espansione del database nazionale di libri antichi cinesi da quando è stato messo online nel 2016. Il database è stato lanciato dal Centro nazionale per la conservazione e la conservazione dei libri antichi, con sede presso la Biblioteca nazionale cinese a Pechino.

Secondo Rao Quan, direttore della biblioteca e anche capo del centro nazionale, 36 biblioteche e istituzioni con collezioni di libri antichi si sono unite al programma, che mira a garantire il libero accesso ai documenti antichi cartacei in modo che possano essere più ampiamente visto e utilizzato dal pubblico. Finora, nel database sono stati registrati 74.000 volumi di testi antichi, inclusi 33.000 volumi della collezione della Biblioteca nazionale cinese.

 

Nanjing-Library.jpeg

 

Le biblioteche coinvolte nel recente rilascio includono la Biblioteca nazionale cinese, la Biblioteca di Nanchino, la Biblioteca di Tianjin e altre istituzioni a livello provinciale, cittadino e di contea.

Le nuove voci del database includono non solo preziose copie di classici antichi risalenti alle dinastie Song (960-1279) e Yuan (1271-1368), ma anche molti racconti di prima mano con caratteristiche locali, che risulteranno noti alle persone.

Pinduoduo ha lanciato "Duo Duo Reading Month" una campagna di promozione della lettura. Iniziata il 31 marzo, dal 15 aprile la società sta distribuendo 50 milioni di yuan (7,7 milioni di dollari) per incoraggiare gli acquisti di libri sulla piattaforma di e-commerce.

I fondi verranno utilizzati per abbassare i prezzi dei titoli classici e dei libri più venduti, tra cui The Records of the Grand Historian di Sima Qian e Stray Birds di Rabindranath Tagore. Migliaia di titoli saranno disponibili attraverso la promozione, con prezzi a partire da 2,5 yuan per libro.

 

pinduoduo.jpg

 

Lo scorso anno più di 400 milioni di persone hanno acquistato libri tramite Pinduoduo, con un aumento degli acquisti dalle zone rurali di oltre il 180% su base annua. La pandemia di Covid-19 ha ulteriormente accelerato il passaggio alle vendite di libri online, poiché le librerie fisiche erano chiuse durante i periodi di blocco e i consumatori casalinghi cercavano sempre più nuovo materiale di lettura.

Il programma non fissa alcuna soglia per la partecipazione dei consumatori, ma sovvenziona direttamente l'acquisto di libri per consentire a più persone di godersi la lettura, ha affermato il portavoce.

Pinduoduo ha inoltre invitato noti scrittori e celebrità a partecipare a sessioni di live streaming per consigliare libri e ha collaborato con i governi locali e i media per donare libri a scuole in aree remote. Per portare gli sforzi al passo successivo, la società lavorerà con i principali editori per aggiornare costantemente i titoli sovvenzionati e coordinare la logistica per fornire ai lettori un servizio di qualità durante il periodo della campagna.

Tutto comincia con un blog, dice Martino Piccioli, l'architetto pratese che dal 2014 vive e racconta la Cina.

 

Nato per tenere aggiornati gli amici, Martino Express è stato fin da subito lo strumento usato da Martino per fissare le sue esperienze e superare il senso di smarrimento che lo aveva colto all'arrivo in un paese con una lingua ed una cultura diverse. Col tempo il diario è cresciuto, arricchendosi di contenuti fino a diventare un punto di riferimento per chi vuole guardare la Cina con gli occhi di un occidentale.

 

Martino è arrivato a Pechino accettando un'offerta di lavoro, finendo poi per fare della Cina la sua casa. Vivere in Cina gli ha fatto conoscere i cinesi e familiarizzare con atteggiamenti a prima vista incomprensibili, aiutandolo a superare quelle idee che si portava dietro dall'Italia e dalla frequentazione della Chinatown pratese.

 

Il blog di Martino è diventato lettura ideale per chi è curioso di conoscere il paese attraverso la vita quotidiana di un occidentale che vive in Cina e tra i cinesi, una narrazione che è sfociata, nel 2017, nel libro “LAOWAI, un pratese in Cina”, edito da Goware.

 

Martino sarà il protagonista dell'intervista che andrà in onda mercoledì 18 novembre 2020 sul canale 840 del digitale terrestre in Toscana e su www.cinatv.it

 

https://www.martinoexpress.it/

La passione per i viaggi e l'amore per la fotografia.
Sono queste le due costanti che hanno accompagnato la vita e successivamente la professione di Stefano Rosati, fotografo pratese autore insieme a David Bellatalla del libro “Il grande viaggio – Lungo le carovaniere della Via della Seta”, edito da Montura Editing.

 

Il libro racconta i viaggi che i due autori hanno compiuto lungo la Via della Seta, uno tra gli itinerari di maggiore importanza per le relazioni tra Oriente ed Occidente, soprattutto quando era la via principale per gli scambi commerciali e culturali.

 

118621070_3469532503098427_3401300775038272252.jpg

 

Ritroviamo echi di questo passato nelle pagine del volume, insieme alle testimonianze delle comunità che ancora adesso vivono lungo il percorso, e che sono descritte nelle parole e nelle immagini degli autori: la Via della Seta ci appare così come un percorso vivo oggi come adesso, ed ancora caratterizzato da una moltitudine di legami, scambi culturali ed interazioni sociali.

 

Il volume conferma l'abilità di Rosati nel reportage fotografico e la sua capacità nel fermare i momenti più significativi dei viaggi, assecondando una passione per il racconto che lo accompagna fin dall'adolescenza.

 

Il Grande Viaggio – Lungo le carovaniere della Via della Seta” di David Bellatalla e Stefano Rosati è pubblicato da Montura Editing.

 

Immagini: Pagina Facebook Montura 

Pagina 1 di 3

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android