Il Dragon Boat Festival, noto anche come Duanwu Festival, è una importante della Cina. Quest’anno cade lunedì 14 giugno, garantendo ai cinesi 3 giorni di festa da sabato a lunedì 14 giugno.

Il Dragon Boat Festival è una festa ricca di usanze e superstizioni, di cui la principale sono le gare di Dragon Boat.

 

dragon boat 2.jpg

 

Le Dragon Boat sono barche di legno modellate e decorate a forma di drago cinese. La dimensione varia in base alla regione, e generalmente la barca è lunga circa 20-35 metri e ha bisogno di un equipaggio di 30-60 persone.

 

dragon boat 3.jpg

 

Gli artigiani si impegnano tutto l’anno per realizzare le teste di drago, la principale caratteristica delle barche che partecipano alle regate. Durante le gare, le squadre di remano armoniosamente e frettolosamente, accompagnate dal suono dei tamburi. Si dice che la squadra vincitrice avrà fortuna e una vita felice l'anno successivo.

 

dragon boat1.jpg

 

Altre tradizioni comprendono mangiare zongzi, una specie di gnocco di riso appiccicoso fatto di riso glutinoso ripieno di carne, fagioli e altri ripieni, ed indossare sacchetti profumati, che i genitori preparano per i figli cucendo borsette con stoffa di seta colorata, che poi riempiono di profumi o erbe medicinali.

La breakdance, la forma di danza con profonde radici nella cultura di strada, è stata inclusa come sport ufficiale da competizione per i 14esimi Giochi Nazionali della Repubblica Popolare Cinese, la più grande competizione nazionale del paese.

La categoria generale di danza ai Giochi Nazionali includerà sia le divisioni maschili che femminili. Un totale di 16 atleti di punta - selezionati tra delegazioni a livello provinciale, regioni amministrative speciali di Hong Kong e Macao - si sfideranno l'uno contro l'altro per l'oro.

 

breakdance.jpg

 

La nuova mossa per introdurre la danza di strada nel campo dello sport è diventata rapidamente un argomento caldo sui social media cinesi, dove molti hanno detto che la decisione è stata presa in linea con i prossimi Giochi Olimpici, dal momento che il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) ha ufficialmente aggiunto la breakdance come sport olimpico per i Giochi di Parigi 2024.

I Giochi Nazionali sono infatti la competizione ideale per selezionare talenti di spicco in vista dei Giochi Olimpici. Dal momento che le Olimpiadi 2024 avranno la breakdance, che non era considerata uno sport fino a poco tempo fa, la Cina ha bisogno di una piattaforma per misurare i livelli di qualità dei suoi breakdancer.

I netizen hanno infine sottolineato che la popolarità della breakdance, tra coloro che ballano e coloro a cui piace guardare, è in rapida crescita in Cina perché è apparsa nelle produzioni dei media mainstream, come il programma TV Street Dance of China.

I primi video che riprendono le esibizioni di skaters in Cina iniziano a girare nel 2007, attirando l'attenzione crescente degli appassionati di tutto il mondo. In 15 anni la Cina è diventata meta del turismo internazionale degli amanti dello skateboard, dando vita ad un flusso continuo frenato solo dalla pandemia.

 

 

Il calcio come mezzo per entrare in contatto con la cultura dei popoli. Questo pensa Nicholas Gineprini, giornalista sportivo e profondo conoscitore di calcio cinese.

 

Nicholas si è avvicinato alla Cina spinto dalla passione per la cultura cinematografica, per poi allargare i suoi interessi a questo sport. Lavorando come giornalista ha capito che conoscere la società cinese è fondamentale per comprendere il calcio in Cina, che ha iniziato a raccontare nel blog "Calcio in Cina" e nel libro "Il sogno cinese: storia ed economia del calcio in Cina". Il libro è stato pubblicato nel 2016 ed è la prima opera a spiegare cosa è il calcio in Cina ed i suoi rapporti con gli aspetti politici ed economici della Repubblica Popolare.

 

185655979-6b48ed9b-0251-4cc5-8e08-0074479c5603.jpg

 

In Cina manca una vera e propria cultura del calcio. Il governo sta continuando a spendere per i campioni, iniziando anche a naturalizzare giovani, ma questi sono investimenti a breve durata. I dirigenti cinesi preferiscono siglare accordi con ricche squadre europee piuttosto che portare avanti un progetto a lungo termine, tirando su squadre giovanili.

 

Esiste inoltre un secondo problema. Anche in ragione di un sistema di apprendimento mnemonico i bambini sono educati fin da piccoli ad eccellere in discipline tecniche, come tuffi o pesi, piuttosto che in quelle come il calcio, dove conta molto l'improvvisazione. A ciò si aggiunge che praticare il calcio è una materia scolastica e non è vissuto perciò come un gioco a cui dedicarsi nel tempo libero.

 

"Calcio in Cina" non è stato l'unico spazio dove Nicholas ha raccontato il calcio cinese. Il giornalista è stato tra i fondatori di "Calcio8Cina", un progetto nato dalla fusione tra il suo blog e "Il Calcio Cinese" una pagina che trattava degli stessi temi. Anche questo blog è stato chiuso in favore di All Asian Football, il sito che parlando del calcio giocato in tutta l'area asiatica permette di conoscere i paesi dove è praticato.

Pagina 1 di 4

Contattaci

Viale della Repubblica, 298
Prato, PO 59100
ITALY
0574 1595523
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.radioitaliacina.com
  • SPERIMENTARE - AMARE - INTERAGIRE

     
    appstore icon apple android icon android