Radio Italia Cina

Chi è Ye Fan, la fotografa di “Vogue Italia”

di letizia.tasselli@helter.it pubblicato il 10 Maggio 2022

Ye Fan non ha mai sognato di essere una fotografa professionista. Aveva un buon lavoro quando lavorava nelle pubbliche relazioni del settore intrattenimento a Shanghai, la sua città natale.

La sua traiettoria di carriera fino al 2016 è stata, in ogni caso, una storia di successo. Ma lei voleva qualcosa di diverso.

Quando Fan ha preso la decisione “sconsiderata” di studiare fotografia a New York City a 30 anni, non aveva la speranza di diventare grande, ma di prendere un anno sabbatico lontano dalla monotonia di una carriera già consolidata. Fino a quel momento, non aveva nemmeno posseduto una macchina fotografica.

Fan ha studiato fotografia alla Columbia University School of Visual Arts, dove ha ottenuto uno stage con l’iconica fotografa ritrattista Annie Leibovitz e ha continuato la sua formazione presso l’International Center of Photography Photojournalism and Creative Practice Program.

Sei anni dopo il suo “anno” all’estero, Fan è ancora a New York. Ora puoi trovare le sue foto nelle principali pubblicazioni come Vogue Italia, Harper’s Bazaar, People Magazine, LensCulture e molto altro.

“Mi sento così fortunata perché quando ho iniziato la scuola di fotografia, mi dicevo ‘Non c’è modo che io possa essere una fotografa, mi stai prendendo in giro?'”, dice Fan. “Ci sono migliaia di fotografi di matrimoni, fotografi editoriali: come combatti per attirare l’attenzione? È impossibile.”

Ma la speranza che avrebbe sfidato le probabilità è sempre rimasta e, nonostante i suoi dubbi, ha fatto esattamente questo. Le pubbliche relazioni, dice, appartengono al passato.

Di tutto il suo lavoro finora, considera ‘TA’ (她) la sua serie fotografica più onesta e personale. (Il carattere cinese 她 si traduce in “lei” in inglese, sebbene il pinyin ta sia neutrale rispetto al genere.) TA è iniziato come incarico scolastico ed è durato anni, durante i quali Fan ha esplorato le vite e le esperienze delle donne nate in Cina e trasferitesi a New York, come lei, attraverso il suo obiettivo Leica.

La maggior parte dei suoi soggetti lavora nella moda e Fan garantisce loro il controllo completo sui loro vestiti e accessori.

“Li incoraggerò sempre a indossare qualunque cosa in cui si sentano maggiormente a loro agio”, dice – abiti che rappresentano “il modo in cui interpretano il femminismo moderno. E finiscono sempre per indossare i propri modelli“.

Il progetto è stato un clamoroso successo: alcune delle stampe sono state persino acquistate da una galleria a Monaco, in Germania, dove sono in mostra fino a giugno 2022.

Fan descrive il suo processo di ripresa come lento e intimo. “Parliamo e poi scattiamo fotografie. E poi ci riposiamo, parliamo e scattiamo altre fotografie. Voglio catturare l’energia e la sinergia”, dice.

È arrivata a vedere il progetto “TA” come una sorta di terapia artistica, sia per sé stessa che per i suoi soggetti.

L’opera evoca “la sensazione di non essere soli. Hai un paio di orecchie da ascolto, anche i soggetti ascoltano me “, ha detto Fan. “Non ti rendi conto di come una chiacchierata piacevole e calorosa possa semplicemente cambiare i tuoi sentimenti. Lo fa davvero. Quando hai una giornata difficile, o niente va davvero per il verso giusto, parlare di fornisce davvero un’energia che ti solleva.”

Originally published on Originally published on Ye Fan Got Her First Camera in 2016. Now Her Photos Are in ‘Vogue’

Unicoop Firenze
Kaleya
Barberino Designer Outlet
Tech Corner
Flash News
Twitter

Barberino Designer Outlet 推出了一个微信群,您可以在其中找到特别折扣和专门的促销活动、有关中心的信息、倡议等等。 今天报名!

Il numero di operatori sanitari in #Cina è cresciuto a un tasso medio annuo del 5% tra il 2016 e il 2020, per raggiungere quasi 14 milioni alla fine dello scorso anno, ha affermato la Commissione sanitaria nazionale. #radioitaliacina

Load More
-->
Right Menu Icon
Send this to a friend