Radio Italia Cina

Le azioni cinesi crollano al minimo da 2 anni

di letizia.tasselli@helter.it pubblicato il 2 Maggio 2022

Lunedì 25 aprile, i timori di ulteriori blocchi hanno visto l'indice azionario di riferimento cinese registrare il calo più grande da febbraio 2020.

L’indice CSI 300, che mostra la performance dei primi 300 titoli quotati alle borse di Shanghai e Shenzhen, è sceso del 4,9% toccando il livello più basso da maggio 2020.

Il panico per l’ampliamento delle restrizioni è stato scatenato quando parti di Pechino sono entrate in blocco dopo che i funzionari hanno scoperto che il COVID si era diffuso inosservato, con oltre 40 casi registrati in un periodo di tre giorni.

L’epidemia di Pechino è stata scoperta a Chaoyang, il distretto più grande della città per popolazione.

I produttori di materie prime, le società tecnologiche e i gruppi industriali sono stati i più colpiti dall’indice, poiché le misure di blocco li colpiranno senza dubbio duramente.

Le infezioni a Pechino ora significano che la capitale della nazione e la sua metropoli più grande, Shanghai, stanno entrambe combattendo le epidemie di COVID-19, che in Cina significa solo una cosa: il blocco.

I blocchi sono una preoccupazione per molte aziende cinesi. Ristoranti, bar, cinema, palestre e altre attività ricreative spesso devono cessare le attività.

L’ingresso in città ad alto rischio può richiedere la quarantena all’arrivo e/o al ritorno nella città da cui provenite, un enorme ostacolo per le aziende logistiche.

L’entità dei blocchi che potrebbero essere imposti a Pechino dipenderà in definitiva da come la città affronterà l’attuale epidemia. Se dovessero contenerlo in un piccolo numero di distretti con infezioni minime, si potrebbe evitare un blocco in tutta la città.

Il mondo continuerà a monitorare la situazione a Pechino, ma se la capitale non fosse in grado di contenere la diffusione del virus, potrebbe avere effetti importanti sia sull’economia cinese che mondiale.

Originally published on China Stocks Plummet to 2 Year Low

Lexus - BiAuto
Unicoop Firenze
Kaleya
Barberino Designer Outlet
I Gigli
Tech Corner
Flash News
Twitter

Più di 100 miliardi di pacchi sono partiti in #Cina quest'anno, prova della resilienza del settore nonostante i focolai di #COVID19, poiché i vettori si sforzano di mantenere il flusso di merci per soddisfare le richieste, afferma l'Ufficio statale delle poste. #radioitaliacina

#Cina, circa 10.000 lavoratori sono tornati da #lunedì al più grande impianto di assemblaggio di #iPhone di #Apple a #Zhengzhou, nella provincia di #Henan, e altri stanno arrivando, ha detto ieri #Foxconn. #radioitaliacina

#Chengdu, le immagini di un #leopardo delle nevi sono state catturate da due telecamere a infrarossi nell'area di #Wenchuan del Parco Nazionale del Panda Gigante nella provincia del #Sichuan, nel sud-ovest della #Cina. #radioitaliacina

Load More
-->
Right Menu Icon
Send this to a friend